L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

martedì, 25 luglio 2017

Montemarciano si anima di arte e creatività, torna 'Metti un martedì in via Falcinelli'

MONTEMARCIANO -  Dopo il successo dell’evento d’esordio gli Asini Bardasci e il comune di Montemarciano sono pronti a ripetersi martedì 18 con l’ambizioso obiettivo di migliorarsi.

L’affluenza di martedì scorso è stata molto positiva, ma lo è stata ancor più la partecipazione delle persone che non si sono tirate indietro e, lasciando da parte remore e imbarazzi, hanno anzi preso parte attivamente ad ognuna delle attività tenutesi lungo via Falcinelli. Ne è stato l’emblema la straordinaria partecipazione dei ragazzi dello Scrigno dei Desideri, il cui entusiasmo travolgente ha spianato la strada alle altre persone accorse. Ogni angolo e pezzo di strada è stato movimentato da diverse dinamiche, rendendo l’intera via mutevole per tutta la durata dell’evento, senza alcuna pausa o interruzione, in un flusso costantemente attivo.

Camminando lungo la via centrale del comune infatti si potevano vedere tanti piccoli centri di aggregazione formati da bambini, ragazzi e adulti incuriositi da quello che le attività e le associazioni avevano da offrire: la lavorazione della ceramica Raku e quella del legno curate rispettivamente dall’associazione Creanda e dal Laboratorio Linfa, il barber shop in strada del salone Linea Uomo di Marco Valeri, l’aperitivo sotto i meravigliosi portici affrescati de L’Affresco Cafè, i due tornei di street soccer per over e under 18 sottolineati dal set di dj Biglow, la cena in strada con i panini del Crazy Burger, la memoria storica restituita dai filmati del Cinema Battisti e la Madonna del Rosario ad opera di Nicole Falcioni. E poi gli spettacoli, con una breve anteprima del “Don Chisciotte” del Principio Attivo Teatro, che ha poi concluso la serata con lo spettacolo principale Storia di un Uomo e della sua Ombra (Mannaggia ‘A Morte).

L’evento si è però realmente concluso nel commovente raccoglimento finale della “de-dica” di Filippo Paolasini con intervista a Lucio Falcinelli, fratello del Carlo a cui la via è stata intitolata, per riscoprire dalla testimonianza diretta di una voce ancora “viva” gli episodi che hanno restituito alla storia Carlo Falcinelli come eroe.

Si replica perciò questo martedì 18 a partire dalle ore 18, dove saranno previsti un’altra “de-dica” curata da Paola Ricci e ben due concerti: il primo ad opera del duo Durso/Paolasini in un juke box vivente con canzoni su richiesta; poi, alle 22.30, il concerto finale del cantautore jazz milanese Alessandro Centolanza con la sua straordinaria band.

L’obiettivo è che di tutto ciò se ne continui a parlare sempre più, perciò accorrete e spargete il verbo. Sapete dove come e quando trovarci, a martedì.

Commenti:

Festival

Futura Festival per bambini e adolescenti

Futura Festival per bambini e adolescenti

CIVITANOVA – Futura pensa a bambini e adolescenti e, in ogni giornata di Festival, dedica una serie di appuntamenti ideati per loro.

67 ospiti in cinque giorni, ecco la quinta edizione di Futura Festival

67 ospiti in cinque giorni, ecco la quinta edizione di Futura Festival

CIVITANOVA  – Quinta edizione, cinque giorni, 67 ospiti, 76 eventi. Ma non sono solo i numeri a parlare perché Futura Festival si è caratterizzato fin da subito per il modo...

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.