L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

martedì, 19 giugno 2018

Vapore per curare malattie polmonari: primo intervento agli Ospedali Riuniti di Ancona

ANCONA - Vapore ad alta temperatura negli alveoli dei polmoni dilatati dall'enfisema, facilita la respirazione, riduce l'affaticamento e migliora la qualità della vita.

E' l'intervento tentato per la prima volta in Italia dalla Sod di Pneumologia degli Ospedali Riuniti di Ancona lo scorso novembre. "La scoperta dell'acqua calda - come l'ha chiamata scherzosamente il suo artefice prof. Stefano Gasparini - era stata sperimentata prima solo in Germania. Nei casi in cui è possibile, può sostituire operazioni più invasive e ad alto rischio come l'asportazione di parte del polmone o l'introduzione di valvole e filamenti per ridurre la dilatazione causata dall'enfisema. Le broncopneumopatie cronico ostruttive colpiscono in media una persona su 10 e sono la quarta causa di morte nel mondo. Insorgono soprattutto in chi fuma, ma possono derivare anche da inquinamento ambientale, esposizione professionale a polveri o fattori genetici.

(Fonte Ansa)

Commenti:

Ristorante MedEATerraneo

        

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.