L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

venerdì, 25 maggio 2018

Della Valle ai nuovi Dottori di ricerca Univpm:'Restate nelle Marche, è la regione più bella'

Diego della valle alla politecnica delle marche

ANCONA - Your Future Festival ha aperto come da tradizione, il suo ricco calendario di eventi con la Cerimonia di conferimento del titolo di Dottore di Ricerca per l’a.a. 2016/17.

É il Dottorato Day, una giornata che punta alla valorizzazione dell'eccellenza degli studi post lauream, evidenziandone il ruolo di elevato valore formativo per quei giovani che saranno chiamati a promuovere il progresso della società. I Dottori di Ricerca sono infatti il motore di trasferimento di conoscenza e innovazione presso le università, le imprese e le pubbliche amministrazioni.

Ospite d'onore Diego Della Valle, un testimone del nostro presente, con una visione del futuro legata alle radici e all’attenzione per il benessere dei lavoratori. “Non ho una ricetta pronta per voi - ha esordito Della Valle parlando ai 100 dottori di ricerca -. Le mie origini sono semplici, non ho creato una start-up o se l'ho fatto ho avuto dalla mia parte l’aiuto di mio padre, grazie alle sue idee e alla sua reputazione in giro per il mondo. Io quando ho cominciato ho avuto idee chiare, tenacia e fortuna. Diego della valle alla politecnica delle marche

Il primo messaggio: quando avete idee siate anche determinati perché è uno dei fattori  necessari per  portarle avanti. Uno può scegliere di fare l'imprenditore per essere il migliore o per diventare ricco oppure per essere un coagulatore di energia e mettersi a disposizione degli altri, del territorio. Questa è la strada che preferisco". Della Valle non ha mancato di ricordare le genti colpite dal terremoto: “ci hanno chiesto una fabbrica perché non volevano regali ma lavoro. Tra un mese porterò imprenditori da quelle parti perché investano costruendo fabbriche. Come si possono fare fabbriche penso si possono anche fare case”.  L’ultimo messaggio di Della Valle ai Dottori di Ricerca: “se potete restare nelle Marche rimaneteci perché, anche girando il mondo, le Marche rimangono la regione più bella di tutte”.

“Chiedo il vostro aiuto perché possiate contribuire alle scelte del Paese per un futuro fatto di competenze basate sulla conoscenza”. Oggi davanti a circa 100 dottori di ricerca il Rettore dell’Università Politecnica delle Marche, Sauro Longhi, ha ricordato come con le attività di ricerca l’università può essere un traino per la regione. “Quest’anno affronteremo un tema più che mai attuale riassunto da tre parole: unicità, diversità e parità. Sono convinto, che aprendo le porte delle nostre aule al confronto di idee ed esperienze, si possa offrire occasioni di incontro per valorizzare le unicità di ognuno ma anche le diversità per garantire parità di ruoli e di opportunità”.

L’Assessore Paolo Marasca in rappresentanza del sindaco del Comune di Ancona co-organizzatore del festival: “Ricordo la mia prima riunione da assessore, cinque anni fa, per discutere su questo festival. Ricordo la particolarità di un festival che stava nascendo e che si occupava e si occupa delle persone, del desiderio di sviluppo delle proprie passioni, è ed è sempre di più un luogo di confronto e conoscenza dell'altro.

La seconda giornata de festival dell'Univpm ha come titolo “Uni-Diversità Day”, martedì 15 maggio ci saranno momenti di approfondimento dedicati al tema portante della 5^ edizione. Attraverso convegni e seminari parleremo della violenza verso le fasce deboli, del diversity management, del linguaggio di genere e della differenza di trattamento nel lavoro tra uomo e donna. Verrà anche presentato il  bilancio sull'imprenditorialità nelle Marche a cura della Fondazione Merloni.

Commenti:

Ristorante MedEATerraneo

        

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.