L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

venerdì, 15 dicembre 2017

Cultura e solidarietà, premio a 'Lallo' Giulietti

CIVITANOVA - Consegnato, nella sala del Consiglio comunale gremita, il premio ideato dall'associazione “Arte” a Giancarlo Giulietti.

Insegnante in pensione, nato nel 1946, vive buona parte dell'anno in Brasile, Perù, Ecuador e Africa dividendosi in molteplici attività solidali: assistenza e istruttore di calcio per i “niños de rua” (ragazzi di strada) in Brasile; sviluppo di attività manufatturiere (Perù - Ecuador) con una tecnologia più moderna da lui fornita contando sulla disponibilità di alcuni operatori calzaturieri del territorio; realizzazione di pozzi artesiani in Africa per dare la possibilità alle popolazioni più povere ed isolate di avviare attività ortive e agricole di sostentamento.

 

“Questo riconoscimento – ha sottolineato il sindaco Fabrizio Ciarapica - viene assegnato ad un civitanovese che si è distinto per il suo impegno nel campo della Cultura e della Solidarietà, come è accaduto con il prof Enzo Ranieri e la prof.ssa Fiorenza Paffetti Perugini, e Lallo non ha certo bisogno di presentazioni perché è conosciutissimo in città, non solo per la solidarietà ma anche per la sua attività politica. Tra gli obiettivi della nostra Amministrazione c'è anche quello di valorizzare le forze migliori della nostra città e questa è una preziosa occasione per dire “grazie” a chi ha fatto tanto per il bene degli altri, per i ragazzi di Civitanova, ma anche del mondo, dal Brasile al Perù all'Africa per contrastare le situazioni di povertà e di emarginazione. Giulietti è un cittadino Civitanovese con la C maiuscola, che porta alto il nome di Civitanova nel modo, un grande esempio per tutti noi e a lui va il nostro grazie. L'assessore alla Cultura Maika Gabellieri ha sottolineato la validità del progetto Arte e della rassegna dei Martedì ideata da Anna Donati, applaudita da tutti, che crea un grande sodalizio tra le persone e fornisce educazione permanente. “La cultura non si ferma mai – ha detto – come non si ferma Giulietti che ha anche valicato i confini per portare tante buone azioni nel mondo”. Da parte sua Giulietti ha ringraziato Anna Donati, il sindaco Ciarapica per essere stato presente e l'assessore Gabellieri per le parole, ma anche la sua famiglia e gli amici presenti in sala che lo hanno sostenuto.

“Ho trascorso 15 anni in questa sala – ha detto Giulietti – per tre legislature da consigliere e altre due in Provincia. Ho cercato anche qui di portare soluzioni ai problemi, ma non sempre si riesce in politica, l'importante è l'impegno serio. Sono in pensione dal 2005, ho seguito una vocazione laica facendo mie le parole di un sacerdote della Bolivia: “Ogni paese è il mio paese, ogni uomo è mio fratello”. Mi sono messo a disposizione come potevo, non solo da un punto di vista economico ma di vicinanza, di sostegno. Nel 2007, grazie alle farmacie di Civitanova abbiamo aperto un asilo a Belo Horizonte, che ancora oggi porta la targa della città. Non agisco per me, ma a nome di tutti voi. Se continuerò a stare in salute non mi fermerò, per creare una società più giusta: togliendoci qualcosa possiamo dare a chi ne ha più bisogno. Grazie a tutti”.

Oltre alla targa di riconoscimento, i soci dell'associazione Arte hanno donato un omaggio da parte della gioielleria Cartechini e un libro di Giorgia Belforte.

Commenti:

Sanità

Medicina di genere, la Sanità delle Marche è amica delle donne

Medicina di genere, la Sanità delle Marche è amica delle donne

MARCHE - La metà degli stabilimenti ospedalieri regionali ha conquistato il bollino rosa conferito dell'Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda) validi dall’1 ge...

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.