L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

mercoledì, 18 luglio 2018

Sicurezza, il modello di Civitanova 'funziona': calano furti e rapine

Incontro sulla sicurezza a Civitanova marche

CIVITANOVA - “La sicurezza è di tutti ed ognuno ha avuto il suo fondamentale e insostituibile ruolo nel produrre risultati concreti”.

Con queste parole il questore di Macerata Antonio Pignataro ha aperto l'incontro che si è svolto questa mattina presso la Caserma dei Carabinieri di via Carnia, presenti il sindaco Fabrizio Ciarapica, il comandante provinciale carabinieri ten col. Michele Roberti, il colonnello Amedeo Gravina, comandante provinciale Guardia di Finanza, il dirigente Commissariato Civitanova Lorenzo Sabatucci, il maggiore Enzo Marinelli comandante Compagnia Carabinieri Civitanova, il capitano Raffaele Del Vecchio comandante compagnia Guardia di Finanza di Civitanova e Patrizio Piacentini comandante dell'Ufficio circondariale marittimo.

Il vertice è stato utile per un confronto diretto tra i responsabili della sicurezza e per stilare un resoconto delle attività svolte negli ultimi mesi e la pianificazione delle attività future. Il questore Pignataro ha espresso soddisfazione per la sincronia e l'osmosi che si sono create tra Forze dell'ordine e Polizia municipale, sottolineando l'appoggio straordinario del Sindaco e dell'Amministrazione tutta. “La sinergia tra i responsabili della sicurezza – ha detto Pignataro - non solo permette un maggior controllo della città e quindi una diminuzione dei reati, ma rafforza e rinsalda il rapporto tra cittadini e Forze dell'ordine”. Di una Civitanova modello sicurezza hanno parlato tutte le autorità presenti. “Il modello di sicurezza integrata – ha detto Roberti - ha portato risultati e successo nel territorio e può essere applicato ad altre realtà. Avere come referenti amministratori attenti a questa tematica ci ha aiutato a concentrarci sulle problematiche più sentite da cittadini e gli operatori”.

L'arrivo dei ventisei carabinieri sulla fascia costiera, compresa Civitanova, è da considerarsi un rafforzamento straordinario, ottenuto grazie all'intervento del Ministero degli Interni. Questi i dati forniti (paragone è tra il primo semestre del 2017 e il primo semestre 2018). Nello specifico: furti passati da 882 a 530; rapine da 15 a 10; estorsioni da 4 a 0; danneggiamenti da 172 a 157. Nel primo semestre 2018, 30 arresti e 250 persone denunciate a piede libero. Dati della Finanza: nel primo semestre 2018 sono stati effettuati 78 pattugliamenti di cui22 notturni, soprattutto casello, stazione, terminal bus; 32 servizi con unità cinofile, controllare 755 automezzi e 928 persone; più di 24 servizi per abusivismo hanno portato al sequestro di circa 141 mila prodotti di cui 3650 contraffatti e i restanti riconducibili ad attività di abusivismo commerciale; 23 i soggetti denunciati. Sul fronte dello spaccio di sostanze stupefacenti, 4 denunce e 10 segnalazioni alla Prefettura e 550 gr di sostanze varie sequestrate.

La Finanza provinciale ha assicurato che bisognerà alzare il tiro e si inizierà a sanzionare chi compra merce contraffatta. La sanzione amministrativa per chi acquista sarà di 200 euro ma potrà arrivare a 7 mila in relazione all'illecito.

Del Vecchio ha ribadito che il miglioramento delle criticità è assolutamente visibile, e che gli agenti seguiranno le azioni calendarizzate, che vanno al di là del fine settimana. Per quanto concerne la sicurezza sulle spiagge, il neo comandante Piacentini ha assicurato continuità nel lavoro di supporto, sinergia, e un impegno speciale nei giorni degli arrivi e delle partenze del catamarano per la Croazia.

Il maggiore Marinelli ha riferito di risultati assolutamente visibili ottenuti grazie alla collaborazione fra tutte le Forze in campo, l'Amministrazione e la continuità. “Il rapporto che si è creato tra i colleghi di tutte le forze dell'ordine e l'Amministrazione – ha commentato con soddisfazione - ha sicuramente contribuito al successo delle operazioni. I protocolli Interforze sono stilati, soprattutto per i fine settimana, ma l'Arma si impegnerà a controllare tutti i giorni e nelle diverse fasce orarie il territorio”.

Il dirigente Sabattucci ha rimarcato l'importanza di un lavoro nato grazie agli input di tutti e all'armonia, all'intesa e al coordinamento di tutte le forze dell'ordine e grazie ad una Amministrazione dialogante e collaborante. “In poco tempo – ha dichiarato - siamo riusciti ad ottenere buoni risultati a garantire più sicurezza e sicuramente questa è la strada giusta e va intensificata”.

Infine il Sindaco Ciarapica, ringraziando le autorità presenti. “Mai mostrata tanta vicinanza alla nostra comunità e alle nostre problematiche – ha detto il primo cittadino. Una grande collaborazione che fa di Civitanova un modello di sicurezza di cui andiamo orgogliosi. L'Amministrazione non si è mai risparmiata e ha fatto la sua parte con le forze a disposizione, con la maggior presenza della Polizia municipale sul territorio, e l'intervento costante dei Servizi sociali. I numeri che ci sono stati forniti dimostrano che a Civitanova non è solo aumentata la sicurezza percepita, poiché i dati parlano chiaro, i reati sono diminuiti e i risultati sono sotto gli occhi di tutti”.

Commenti:

Pellegrinaggio alla Madonna dell'Ambro

Ristorante MedEATerraneo

        

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.