L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

venerdì, 28 aprile 2017

Lube lotta a Molfetta ma si ferma al tie break

VOLLEY - Si dividono la posta Cucine Lube Civitanova e Exprivia Molfetta nell'ultima gara di Regular Season di SuperLega.

Sconfitta indolore al tie break in una gara ininfluente per la classifica dei cucinieri, primi in classifica già da due giornate, che ferma la serie di vittorie dei biancorossi ko dopo 19 successi consecutivi. Onorato l'ultimo impegno della stagione regolare di campionato, Stankovic e compagni ora sono attesi dal big match di Champions League di mercoledì 1 marzo (ore 21) all'Eurosuole Forum contro Berlino.

Cucine Lube scesa in campo a Molfetta con una formazione inedita, coach Blengini decide infatti di lasciare a riposo per tutto il match Christenson, Juantorena e Candellaro affidando stavolta la regia ad Antonio Corvetta e confermando Sokolov opposto. In banda la coppa straniera Cebulj-Kaliberda, al centro Stankovic e Cester, con Pesaresi libero, per poi chiamare in causa il resto della rosa (Kovar, Casadei e Grebennikov) nel corso della gara.

Dopo un primo set dove la Lube si conferma schiacciasassi, vistoso calo dei cucinieri nel secondo e nel terzo set, dove viene penalizzata sia da tanti errori diretti sia da una ricezione in netta difficoltà. Aggiustato il tiro nel quarto set, vinto nettamente dai biancorossi, il set più equilibrato è proprio il tie break dove Molfetta la spunta dal 9-11 piazzando un parziale di 5 a 0 fino al 14-11 con il decisivo turno al servizio di Sabbi.

Proprio l'ex opposto Lube è il bomber del match con 35 punti (7 ace, 2 muri), mentre tra gli uomini di Blengini top scorer Cebulj (15 punti e 4 ace), ottimo anche l'ingresso in campo di Casadei dal quarto set (78% in attacco) e la prestazione dei centrali Stankovic e Cester (5 muri).

La partita

Partenza sprint per la Lube, con il muro di Cester per lo 0-3, break confermato dal pallonetto di Kaliberda (4-7). Joao Rafael ferma Sokolov (7-8) il turno al servizio del tedesco mette in difficoltà la ricezione di Molfetta per il +4 Lube (7-11). Vantaggio gestito bene dai biancorossi grazie ad un cambio palla efficace (14-18 con Stankovic) e allargato dal muro di Cester e dal colpo a filo rete di Cebulj (15-21). Il set si chiude 18-25 su un errore dell'ex Vitelli. Altissime le percentuali in ricezione Lube (71% di perfette), Sokolov 5 punti e 83% in attacco (62% di squadra).

Più equilibrato l'avvio di secondo set (5-5), poi Molfetta prova a scappare grazie ai colpi di Joao Rafael e a due errori in attacco di Sokolov da seconda linea (8-5 e 12-8). Il bulgaro si riscatta subito (12-11) ma continua la sfida a distanza con Sabbi (ace e contrattacco per il nuovo +4 Molfetta, 15-11). Il sevizio pugliese è pungente, il turno in battuta dell'ex Vitelli fa male con due ace consecutivi (21-13), la Lube continua ad essere molto fallosa (11 errori punto nel set) e Sabbi (5 punti) chiude senza problemi 25-14. Crolla la riceziona cuciniera (36% di positive).

La Lube prova a spingere di più al servizio nel terzo set (ace di Stankovic e Cebulj, 4-5) ma è Molfetta a mettere in difficoltà la Lube dai nove metri (7-5 con Olteanu e ancora Vitelli per il 10-6). I pugliesi costruiscono la loro partita dalla linea di battuta (anche Joao Rafael per il 13-8) e di nuovo Sabbi (16-10). Al contrario, i cucinieri forzano ma sbagliano al servizio rendendo facile il cambio palla di Molfetta (19-12). Un sussulto arriva con il muro di Stankovic (19-15), Blengini inserisce Casadei per Sokolov. Molfetta però difende alla grande (22-17) Sabbi, sempre al servizio, trova il set ball (24-18): Cebulj (5 punti nel set) al servizio fa tremare i pugliesi (due ace di fila 24-22), ma Molfetta chiude 25-22. Ricezione Lube ancora più giù (24% positive e 12% perfette).

Nel quarto set Blengini lascia Casadei in campo e inserisce Kovar per Kaliberda, Cester mura Olteanu (2-4) e Casadei (60% in attacco) contrattacca il +3 (3-6). Cebulj continua a picchiare dei 9 metri e Sabbi sbaglia due volte di fila (3-9), Stankovic (5 punti) imperversa dal centro e la Lube scappa sul 6-13. Un paio di errori in attacco Lube riavvicinano Molfetta (13-17), Stankovic mura il nuovo +6 (13-19): il set finisce qui, si va al tie break con l'attacco di Cebulj (17-25). La Lube sistema di nuovo la ricezione (83% positive).

Il primo break del quinto set arriva con l'ace di Sabbi (4-2), Kovar però ribalta subito al situazione a muro e in contrattacco (4-5). Stankovic in primo tempo firma il +2 (5-7), Casadei continua a passare (7-9 e 8-10). Ci pensa però Sabbi a mettere la firma sulla partita: dai nove metri riporta avanti Molfetta con due ace di fila (12-11), Cester viene murato e arriva ancora un ace dell'opposto ex Lube (14-11). Molfetta chiude 15-12.

Il tabellino

EXPRIVIA MOLFETTA: Polo 7, Vitelli 9, Jimenez n.e., Partenio n.e., Del Vecchio, Rafael 8, Thiago, Olteanu 14, Sabbi 35, De Pandis (L), Porcelli (L) n.e., Hendriksn n.e., Leite Costa. All. Gulinelli.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Sokolov 12, Candellaro n.e., Pesaresi (L), Kaliberda 6, Juantorena n.e., Casadei 7, Stankovic 11, Kovar 4, Christenson n.e., Cester 12, Grebennikov, Corvetta 1, Cebulj 15. All. Blengini.

ARBITRI: Goitre (TO), Satanassi (RA)

PARZIALI: 18-25 (27'), 25-14 (26'), 25-22 (28'), 17-25 (23'), 15-12 (18')

NOTE: Spettatori 2000. Lube bs 18, ace 7, muri 8, ricezione 41% (18% prf), attacco 56%, errori 8. Molfetta bs 18, ace 11, muri 6, ricezione 42% (29% prf), attacco 51%, errori 10.

 

 

Commenti:

Sisma

'Un calco al sisma' raccoglie fondi per il nuovo palas di Arquata del Tronto

'Un calco al sisma' raccoglie fondi per il nuovo palas di Arquata del Tronto

ASCOLI PICENO - “Un calcio al sisma”, attraverso la raccolta fondi già partita nella città di Ascoli e che proseguirà durante il torneo di beneficenza del prossimo ...

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.