L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

venerdì, 28 aprile 2017

Champions, Lube Civitanova in Final Four: Modena stesa in tre set

VOLLEY - La Cucine Lube Civitanova vola in Final Four di Champions League (Roma, 29-30 aprile) per la quinta volta nella sua storia e per il secondo anno consecutivo, schiantando la Azimut Modena in tre set nel match di ritorno dei Playoffs 6.

In semifinale già aspetta Perugia, mentre l'altro match sarà tra i campioni in carica del Kazan e il Berlino.

Servivano due set agli uomini di Blengini e sono subito arrivati nei primi due parziali, con il sostegno di un Eurosuole Forum sold out e anche stasera da brividi: Lube concentrata su ogni palla, determinata e brava a non disunirsi mai in occasione delle ripetute rimonte di Modena, dura a mollare ma mai capace di mostrarsi superiore nel gioco rispetto ai biancorossi questa sera. Anzi, dopo ogni parità agguantata da Modena Stankovic e compagni hanno sempre piazzato break decisivi nell'economia dei due set conquistati (16 pari nel primo, 17 pari nel secondo). Il terzo set è solo accademia, la Lube è motivata a chiudere subito e lo fa dominando sin dall'inizio il parziale.

Top scorer del match Sokolov e Juantorena con 13 punti, ma girano su buone percentuali tutti gli altri attaccanti cucinieri con i due centrali Stankovic e Candellaro sontuosi a muro (3 a testa, 9 di squadra), segno di un'ottima distribuzione da parte del regista americano Christenson. Modena sconta la giornata no in attacco di Petric (28%) e Vettori (25%).

I sestetti

Blengini schiera la consueta diagonale Christenson-Sokolov, al centro Stankovic-Candellaro, Juantorena e Kovar a schiacciare con Grebennikov. Tubertini sceglie Travica in regia in diagonale con Vettori, c'è Piano al centro con Holt, Ngapeth-Petric in banda, Rossini libero.

La partita

Il primo break è della Lube con Sokolov (4-2), Juantorena replica dopo una grande azione ritrovando il +2 (7-5) e ancora il bulgaro delizia il pubblico con il colpo dell'8-6. Kovar piazza il lungolinea del +3 (11-8) ma Ngapeth riporta Modena al 12-11 senza fare però i conti con un Juantorena (6 punti e 60% in attacco) e Sokolov (5 punti) scatenati (16-11). L'Azimut non molla e reagisce con il turno al servizio di Swan Ngapeth entrato appositamente che manda in crisi la ricezione biancorossa (parziale di 0-5 e 16-16, Modena 4 muri a fine set), Stankovic mura Holt, Vettori sbaglia ed è di nuovo +3 Lube (19-16). Tubertini gioca la carta Orduna in regia ma Petric (12% in attacco) tira out (21-17) e Sokolov sigilla il set (23-18) chiuso da un errore al servizio di Orduna (25-21).

Modena riparte con Orduna e trova un Sokolov implacabile al servizio (due ace per il 4-2), Petric commette fallo di seconda linea (6-3) ma si rifà col diagonale della nuova parità (6-6). Sokolov incendia l'Eurosuole Forum dopo uno scambio incredibile (9-6), l'Azimut non molla e rimonta ancora col turno al servizio di Piano (9-10). Il nuovo vantaggio Lube arriva col muro di Kovar e l'ace di Juantorena (13-11) anche se gli emiliani per l'ennesima volta tornano sotto (14-14) e il set diventa una battaglia punto a punto. Juantorena mette il 18-17 di astuzia, Sokolov il 19-17 di forza: la Lube ora vola col turno al servizio di Candellaro (21-17 ancora Juantorena), ed è il break decisivo che spinge gli uomini di Blengini in Final Four di Champions League sul servizio sbagliato da Petric (25-21). I centrali Lube hanno il 100% in attacco.

A risultato acquisito un solo cambiamento nelle due formazioni, nella Lube c'è Cebulj per Kovar. I biancorossi scappano subito con Stankovic (6-3) e Juantorena (9-4), Blengini risparmia l'italo-cubano inserendo di nuovo Kovar. Sulle ali dell'entusiasmo i cucinieri volano con Sokolov, Candellaro e Cebulj (ace del 15-8, 5 punti nel parziale per lo sloveno), e con ancora un super Candellaro a muro dilagano (21-12) e chiudono 25-18.

Il tabellino

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Sokolov 13, Candellaro 8, Pesaresi, Juantorena 13, Casadei n.e., Stankovic 9, Kovar 8, Christenson 2, Grebennikov (l), Cester n.e., Corvetta n.e., Cebulj 5. All. Blengini.

AZIMUT MODENA: Petric 10, Orduna, Massari 1, Rossini (L), Ngapeth S., Ngapeth E. 11, Le Roux n.e., Piano 8, Holt 5, Travica, Onwuelo n.e., Vettori 5. All. Tubertini.

ARBITRI: Zenovich (RUS), Nederhoed (NED)

PARZIALI: 25-21 (27'), 25-21 (30'), 25-18 (24')

NOTE: spettatori 3831. Lube: battute sbagliate 16, aces 5, muri vincenti 9, 48% in attacco, 49% in ricezione (28% perfette). Modena: b.s. 9, aces 2, m.v. 7, 37% in attacco, 53% in ricezione (25% perfette).

 

Commenti:

Sisma

'Un calco al sisma' raccoglie fondi per il nuovo palas di Arquata del Tronto

'Un calco al sisma' raccoglie fondi per il nuovo palas di Arquata del Tronto

ASCOLI PICENO - “Un calcio al sisma”, attraverso la raccolta fondi già partita nella città di Ascoli e che proseguirà durante il torneo di beneficenza del prossimo ...

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.