L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

venerdì, 15 dicembre 2017

Bivacchi in stazione, scattano le pulizie

PORTO SAN GIORGIO - Cartoni, materassi, bottiglie ed altro genere di rifiuti a due passi da via Crispi.

Il sindaco Nicola Loira ha chiesto nei giorni scorsi, attraverso una lettera inviata alla ditta incaricata delle pulizie, un intervento “anti bivacchi” nell’area sud della stazione ferroviaria, in prossimità del muro di recinzione ovest. Il sollecito del primo cittadino segue una segnalazione dei carabinieri, i quali avevano riferito che una parte della struttura veniva utilizzata come rifugio da persone senza fissa dimora che frequentavano la città.

Ieri mattina il personale addetto alle pulizie, affiancato da quello dei Servizi ferroviari ha provveduto alla rimozione dei rifiuti. Il sindaco ha messo a disposizione anche il personale dela San Giorgio Distribuzione Servizi, il quale ha collaborato alla rimozione del materiale più ingombante. I lavori di bonifica hanno interessato anche spazi più ampi: oltre ai resti degli “alloggi di fortuna” sono stati raccolti anche siringhe e vestiari.

Commenti:

Sanità

Medicina di genere, la Sanità delle Marche è amica delle donne

Medicina di genere, la Sanità delle Marche è amica delle donne

MARCHE - La metà degli stabilimenti ospedalieri regionali ha conquistato il bollino rosa conferito dell'Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda) validi dall’1 ge...

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.