L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

domenica, 17 dicembre 2017

Lavoro, oltre 15milioni di euro per i centri per l'impiego

MARCHE - Oltre 15 milioni di euro alle Province destinati ai 13 Centri per l’impiego marchigiani per coprire i costi del personale relativi al 2017 e per i nuovi progetti di riorganizzazione del servizio.

E’ quanto prevede lo schema di Convenzione tra Ministero del Lavoro e Regione Marche relativa alla regolazione dei rapporti per la gestione dei servizi per il lavoro e le politiche attive approvato oggi dalla giunta su proposta dell’assessore al lavoro e alla Formazione Loretta Bravi. Il provvedimento fa seguito al riparto delle risorse, effettuato dal Ministero del Lavoro tra le Regioni, finalizzato al contributo, pari a 2/3, sui costi 2017 del personale a tempo indeterminato, giuridicamente dipendente dalle Province, impegnato nei Centri impiego. Per la nostra Regione l’importo previsto è pari a 10.130.241 euro. L’assegnazione e la successiva erogazione di tale importo sono subordinate alla sottoscrizione della Convenzione approvata oggi. La Regione, attraverso progetti di potenziamento, dal canto suo, sostiene i centri per l’impiego con un primo investimento pari ad 5.065.120,50 euro a valere sul POR Marche FSE 2014/2020. “In questa fase di transizione molto delicata – spiega l’assessore Bravi - vanno tenuti in considerazione alcuni aspetti fondamentali: il potenziamento dei servizi, la stabilizzazione del personale ed il rispetto della territorialità. Ora, garantita la certezza delle risorse nazionali e regionali con questa Convenzione, l’impegno è quello di migliorare l'efficienza e l'efficacia dei servizi territoriali pubblici per l'impiego semplificando e uniformando le procedure amministrative. Vanno inoltre garantite l'uguaglianza e l'imparzialità di trattamento attraverso l'applicazione di standard uniformi di servizio ed è essenziale promuovere un rapporto continuo e strutturato, omogeneo a livello regionale, tra le categorie del mercato del lavoro, le scuole e le università".

Commenti:

Sanità

Medicina di genere, la Sanità delle Marche è amica delle donne

Medicina di genere, la Sanità delle Marche è amica delle donne

MARCHE - La metà degli stabilimenti ospedalieri regionali ha conquistato il bollino rosa conferito dell'Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda) validi dall’1 ge...

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.