L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

martedì, 17 ottobre 2017

Fattore K: la Beauty Routine Coreana per una pelle perfetta

PROMOREDAZIONALE - Un mercato in forte espansione ed una popolazione, sia maschile che femminile, sempre più attenta alla bellezza, intesa non solo come valore ma anche come status symbol: ecco come appaiono i consumatori coreani agli specialisti del mercato di lusso dell'estetica.

Un mercato che vale miliardi di dollari e che è alla costante ricerca di nuove nicchie di distribuzione e vendita dei prodotti, ma che questa volta deve fare i conti con un target molto esigente. Se noi europei credevamo di sapere tutto sulla cura della pelle, la Corea ci batte su tutti i fronti: maggiore volume di spesa, maggiore propensione all'acquisto, forte tendenza alla sperimentazione dei nuovi prodotti, numero dei prodotti utilizzati quotidianamente mediamente più elevato. Il tutto favorito da un'economia in forte ascesa e da un livello crescente di benessere. I brand che hanno deciso di inserirsi in questo mercato si sono però dovuti adeguare alle sue caratteristiche.

Il target di consumatori coreani ha fame di cosmetici innovativi e rinnovati frequentemente. Non sono affezionati al brand ma amano piuttosto sperimentare, ciò si traduce in una speranza di sopravvivenza sul mercato dei prodotti nettamente inferiore rispetto a quelli per il mercato occidentale: 1-2 anni contro i 5-10 dei nostri bestseller. Ma soprattutto si sono dovuti adeguare ad un modo di pensare lo skin care che ha le sue regole e che è talmente efficace da essere ormai conosciuto in tutto il mondo. Stiamo parlando ovviamente della beauty routine coreana, un sistema di pulizia e cura del viso che si articola in 10 step e che, dopo aver spopolato tra le star di Hollywood, è ormai famoso tra tutte le fashion blogger americane, europee ed anche italiane (ne ha parlato ad esempio anche il blog di Clio Make Up).

La beauty routine coreana può essere effettuata anche con cosmetici nostrani, ma funziona meglio con prodotti coreani, che sono formulati appositamente per rispondere al meglio ai vari passaggi del “metodo-K”. Inoltre, essendo prodotti per una fascia alto spendente, sono di qualità elevata e contengono principi attivi innovativi difficili da trovare nelle creme tradizionali. Per fortuna, in misura parallela all'esplosione dell'interesse verso questo genere di cosmesi, si sono sviluppati molti e-commerce di vendita di prodotti coreani, ma approfondiremo questo aspetto più avanti, mentre adesso ci vorremmo concentrare sulla beauty routine coreana e sui consigli per metterla in pratica.

Gli step della beauty routine coreana

All'inizio può sembrare difficile avvicinarsi alla beuaty routine coreana, ma in realtà basta partire dai principi di base per capire come funziona e adattarla alle proprie necessità e alla disponibilità di tempo. Se è vero che la routine completa prevede 10 step, non è detto che si possano sempre svolgere tutti, ma se si entra nella filosofia alla base si possono ottenere ugualmente grandi risultati. Come spiega Charlotte Cho nel su libro, è importante iniziare a considerare la cura della pelle come un gesto normale come lavarsi le mani. Inoltre, bisogna lavorare sulla pelle prima che si produca il danno, attuando la prevenzione ogni giorno. Per lo stesso motivo, uno degli step irrinunciabili della beauty routine coreana è l'applicazione del filtro solare tutto l'anno, non solo al mare o in estate. Se i raggi solari sono tra i principali agenti di rughe e macchie cutanee, bisogna applicare la protezione non appena si mette il naso fuori casa, indipendentemente dalla stagione ed anche in presenza di make up. Un altro caposaldo della beauty routine coreana è quello di detergere in profondità la pelle ogni giorno. Non è sufficiente il latte detergente: il metodo coreano propone una prima fase con un prodotto a base oleosa, che contrariamente a quanto si crede non ingrassa l'epidermide, e una seconda fase con un detergente a base schiumosa. Infine, prima di passare ai trattamenti veri e propri, si passa all'esfoliazione con uno scrub su tutto il viso o solo sulla “zona T” (meno, naso, fronte). Un mito che viene sfatato dal metodo coreano è che la pelle grassa non abbia bisogno di idratazione. In realtà, una corretta idratazione di base ripristina l'equilibrio della pelle risolvendo molti dei problemi legati all'acne. Ma in cosa consiste realmente la beauty routine coreana? Analizziamo uno ad uno i 10 step di cui ha parlato la blogger Charlotte Cho nel suo libro “The Little Book of Skincare”, tradotti anche in italiano e pubblicati su vari siti come ad esempio questo dedicato alla skincare coreana.

Pulizia a base oleosa: si utilizzano prodotti a base oleosa per detergere il viso rimuovendo anche il trucco. I detergenti oleosi non ingrassano la pelle, anche perché il secondo step prevede l'uso di un prodotto a base schiumosa che rimuove i residui oleosi.

Pulizia con prodotti schiumosi: i detergenti schiumosi eliminano i residui del primo prodotto e puliscono ancora più a fondo la pelle.

Fase di esfoliazione: per rimuovere le cellule morte ed assottigliare la grana della pelle, è importante esfoliare con un buono scrub, da utilizzare circa due volte a settimana.

Tonico: i tonici coreani preparano la pelle a ricevere i trattamenti successivi attraverso una prima azione idratante.

Essence: ha una consistenza a metà tra un tonico ed una crema. Ha una funzione idratante e preparatoria e va picchiettato sul viso come una crema.

Sieri: offrono una risposta specifica alle caratteristiche o ai problemi della propria pelle.

Sheet Mask: sono maschere di tessuto che si appoggiano sul viso per un tempo che va dai 10 ai 20 minuti, necessario per il rilascio completo del principio attivo contenuto.

Creme per contorno occhi: l'applicazione della crema sul contorno perioculare attenua le borse e le occhiaie.

Idratazione: con una crema specifica per il proprio tipo di pelle (normale, grassa o mista) si passa alla fase dell'idratazione, importante anche in presenza di acne e punti neri!

Protezione solare: le coreane (ma anche i coreani, visto che la cura della pelle è molto apprezzata anche dagli uomini) consigliano di non uscire mai senza aver applicato una crema con un fattore SPF, perché i raggi del sole sono la prima causa delle rughe e delle macchie cutanee.

Per svolgere in maniera appropriata la beauty routine coreana bisogna scegliere i prodotti giusti. Ciò non significa che si debba cambiare all'improvviso tutto il proprio beauty case, ma è essenziale individuare i prodotti mancanti nel rituale quotidiano dedicato alla propria pelle e integrarli al più presto, meglio ancora se scelti tra quelli di marca coreana (ad esempio i prodotti venduti nell'e-commerce My Beauty Routine), che sono una garanzia di qualità.

Commenti:

Viabilita'

Strada Valnerina, riapertura a senso unico alternato

Strada Valnerina, riapertura a senso unico alternato

VIABILITA' - Riapre la strada Valnerina chiusa dopo il sisma del 26 e 30 ottobre dello scorso anno. Sarà inizialmente percorribile a senso unico alternato e a fasce orarie di un’or...

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.