L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

domenica, 17 dicembre 2017

La salute dello sportivo: igiene, alimentazione e stile di vita

SALUTE E BENESSERE - Praticare regolarmente una qualsiasi attività sportiva, si sa, fa bene alla salute, sia a livello psicologico che metabolico.

Chi pratica sport invecchia meglio: la conferma arriva da uno studio pubblicato sulle pagine del "Journal of Alzheimer's Disease". La ricerca finlandese attesta che chi rimane attivo fisicamente anche a 50 anni incorre in una ridotta possibilità di andare incontro a un declino cognitivo. Ovviamente, quando in gioco c'è la salute è necessario non trascurare anche altri fattori quali igiene, alimentazione e stile di vita.

L'igiene dello sportivo
Che cosa s'intende quando si parla di igiene dello sportivo? Semplicemente la buona pratica di proteggersi da virus, funghi e batteri che possono causare disturbi e infezioni. Per tutelarsi è doveroso seguire una corretta igiene prima e dopo l'attività sportiva.
Prima di tutto è necessario scegliere bene gli indumenti da indossare durante l'attività sportiva: i capi d'abbigliamento devono favorire la traspirazione; quindi è necessario scegliere indumenti in tessuti leggeri e tecnici, per favorire la respirazione della pelle ed evitare la dispersione del calore, specialmente in inverno se si pratica uno sport all’aria aperta come il running.

Altro importante accorgimento è di indossare esclusivamente calze in spugna, specifiche per favorire la traspirazione del piede e tenerlo asciutto durante l’attività. Questo non solo garantisce più confort ma riduce sensibilmente la possibilità di contrarre il piede d'atleta, una micosi dell’unghia fastidiosa ma facilmente curabile, grazie a specifici prodotti per l'onicomicosi. Inoltre, una buona igiene vuole che lo sportivo eviti di camminare scalzo negli ambienti comuni, quali spogliatoi, docce e piscine. È necessario indossare sempre calzini in gomma o ciabatte da doccia: solo così potrà fare a meno di entrare in contatto con i germi, funghi e batteri che abitano questi luoghi umidi e molto frequentati. È inoltre buona norma portarsi dietro sempre un asciugamano pulito, specialmente in palestra per coprire la superficie degli attrezzi.

L'alimentazione dello sportivo

Chi fa sport non può esimersi da curare al meglio la sua alimentazione. La dieta ideale prevede alimenti ricchi di proteine e poveri di grassi. Qualora si dovessero impiegare grassi, sono da preferirsi quelli di origine vegetale, come l'olio d'oliva. Chi non pratica sport a livello agonistico non necessita di particolari regimi alimentari, basta seguire un'alimentazione salutare: fare una buona colazione, magari abbinando al latte o allo yogurt frutta e cereali, possibilmente integrali. Dopo la colazione è consigliabile consumare uno spuntino, quindi il pranzo, la merenda e la cena. L'imperativo per una dieta sana è di non saltare mai un pasto: se si pratica sport è preferibile godere di un apporto nutrizionale completo.
Tra le buone pratiche per un'alimentazione salutare è d'obbligo rompere la monotonia. Al bando, dunque, il consumo reiterato del medesimo alimento: è importante variare evitando di eliminare alimenti dalla propria dieta. Per coprire il fabbisogno di proteine è necessario il consumo di carne, pesce, formaggio, uova e, limitatamente di affettati (da preferire quelli magri come la bresaola). Sono ottime fonti proteiche anche i legumi. Anche la cottura fa la sua parte: scegliere solo cotture semplici evitando fritture e altri metodi di cottura poco sani.
Importanti anche altri due step: il corpo ha bisogno di un buon apporto di fibre e di essere ben idratato, bevendo almeno 1 litro d'acqua al giorno.

Lo stile di vita da sposare

Affinché il corpo possa rimanere in salute non bisogna solo praticare attività fisica in modo regolare, è necessario curare anche altri fattori, come ad esempio il sonno: è importante dormire a sufficienza perché durante la fase di riposo il corpo si rigenera, specialmente dopo uno sforzo fisico. Allo stesso modo, è importante rispettare i propri ritmi biologici evitando, quando possibile, stravizi e cambiamenti repentini nella routine giornaliera. Come già accennato, l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale nella vita dello sportivo: dovrà essere equilibrata e completa, come la dieta mediterranea. Sarebbe meglio anche evitare un eccessivo consumo di alcolici ed evitare del tutto il fumo.  È importante anche tenere un carico di allenamento adeguato alle proprie capacità e non avere fretta, il progresso si costruisce gradualmente. Si consiglia anche di evitare di assumere medicinali quando non strettamente necessario: il corpo deve abituarsi a recuperare da solo.
Avere consapevolezza di questi piccoli accorgimenti è di grande ausilio per avere una buona qualità della vita e un’ottima prestazione sportiva.
 

 

Commenti:

Sanità

Medicina di genere, la Sanità delle Marche è amica delle donne

Medicina di genere, la Sanità delle Marche è amica delle donne

MARCHE - La metà degli stabilimenti ospedalieri regionali ha conquistato il bollino rosa conferito dell'Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda) validi dall’1 ge...

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.