L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

venerdì, 15 dicembre 2017

La cucina vegetariana: pro e contro

SALUTE E BENESSERE -  La questione è  controversa, ma sempre d'attualità, soprattutto in un momento storico in cui la produzione e il consumo mondiale di carne sono alle stelle, con i risultati che ne derivano, dall'obesità ai problemi cardiocircolatori.

Rispetto ad una cucina a base di grassi e proteine animali il modello vegetariano offre svariati benefici.

Il nostro Paese è noto in tutto il mondo per la sua tradizione gastronomica che, con la dieta mediterranea tipica delle regioni del Sud, lo mette al primo posto per la qualità della sua alimentazione. La dieta mediterranea apprezzata dagli esperti internazionali porta a tavola una quantità minima di carne, favorendo invece i carboidrati, da consumare sotto forma di pane, pasta, focacce, la frutta e la verdura, l'olio, a cui si aggiungono il pesce e i formaggi. Il modello salutare italiano prevede quindi un apporto importante di vitamine provenienti dalla frutta e dalla verdura, di proteine vegetali derivate dai legumi (lenticchie, ceci, fagioli, presenti sulle nostre tavole ad ogni latitudine), dai formaggi e dal pesce.

Cucinare verdure appetitose senza essere di nuovo affamati dopo poco sembra a molti un'impresa impossibile. Eppure bastano il libro di ricette giusto, un tutorial su internet o un buon servizio a domicilio di piatti vegetariani come Deliveroo per riuscire nell'impresa. La varietà di prodotti a nostra disposizione è straordinaria, e le ricette che si trovano sul web permettono non solo di trovare il piatto che fa al caso vostro, ma anche di fare un giro del mondo gastronomico senza neppure toccare un pezzo di carne. Dai maki giapponesi ai samosa indiani, passando per gli involtini primavera cinesi, le zuppe e i brunch a base di avocado e uova, ogni Paese ha le sue gustose ricette, che non aspettano altro se non di essere scoperte.

Mangiare cibi vegetariani significa offrire al proprio organismo una dose di vitamine fondamentale per mantenerlo in salute, che agiranno sui nostri organi interni, sulla vista, la pelle, la memoria, i muscoli e le ossa. È importante non privarsene, se non addirittura sostituirli alle porzioni eccessive di carne che molti di noi sono abituati a consumare più volte alla settimana.

Per restare sani bisogna quindi convertirsi alla cucina vegetariana? Non c'è altra soluzione? Chi decide di diventare vegetariano lo fa principalmente per motivi etici (non nuocere agli animali, rispettare la natura, rifiutare un metodo di allevamento intensivo spesso crudele) o di salute (limitare i problemi e le malattie associati ad un ampio consumo di carne). È bene ricordare che la dieta mediterranea presa a modello in tutto il mondo non bandisce, ma limita il consumo di carni rosse ad una volta al mese, di carni bianche e pesce ad una volta alla settimana.

Se avete l'abitudine di mangiare una bistecca al giorno, forse sarebbe in effetti il caso di ripensare le vostre abitudini alimentari e trovare un nuovo equilibrio tra le proteine animali e vegetali che inserite nel vostro organismo.

Commenti:

Sanità

Medicina di genere, la Sanità delle Marche è amica delle donne

Medicina di genere, la Sanità delle Marche è amica delle donne

MARCHE - La metà degli stabilimenti ospedalieri regionali ha conquistato il bollino rosa conferito dell'Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda) validi dall’1 ge...

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.