L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

domenica, 23 settembre 2018

Ecco come contrastare i radicali liberi e prevenire l’invecchiamento cutaneo

SALUTE E BENESSERE -  I principali nemici della bellezza della cute sono, da sempre, i radicali liberi.

Sebbene siano noti a tutti e a tutte, in realtà spesso si ignora il perché di questo cartello “wanted” affisso sulla loro testa. Per comprendere l’entità di questa taglia, è innanzitutto il caso di capire qual è il loro ruolo per quanto concerne l’invecchiamento cutaneo. I radicali liberi, specificatamente, sono prodotti dall’ossigeno e causano dei danni al metabolismo corporeo, per via del loro meccanismo di ossidazione. La produzione dei radicali liberi, dunque, porta conseguenze come la minore capacità di disintossicazione e il crollo di alcuni enzimi dal valore positivo per il corpo. In sintesi, un aumento dei radicali liberi porta a danni come l’invecchiamento cellulare e la comparsa di patologie degenerative come l’Alzheimer e l’artrite. 

Come contrastare i radicali liberi?

Per contrastare i radicali liberi, bisogna agire in primis con i trattamenti appositi. La beauty routine si rileva quindi preziosissima per combattere l’invecchiamento cellulare della cute: ciò vuol dire non rinunciare mai all’idratazione della pelle quotidiana, alla sua esfoliazione settimanale e all’utilizzo del filler, una volta superati i 30 anni. Se si parla di veri e propri trattamenti specifici, vanno citate le vitamine, come ad esempio Monodermà di Giuliani a base di vitamina C: un’ottima soluzione per contrastare i radicali liberi, dato che la suddetta vitamina aumenta i livelli di produzione di collagene. Il collagene, a sua volta, è quella sostanza responsabile dell’elasticità della cute, e della sua difesa dall’invecchiamento e da segni dell’età come le rughe.

Combattere i radicali liberi con l’alimentazione

È altrettanto importante imparare a combattere l’azione dei radicali liberi con un’alimentazione che sia bilanciata, sana e in grado di supportare il corpo con i suoi nutrienti. Quali sono i cibi consigliati per opporsi ai radicali liberi in modo funzionale allo scopo? I principali sono il pesce e le verdure: il primo contiene nutrienti come l’Omega 3, mentre le seconde contano sulla presenza di una grande quantità di minerali. Ovviamente anche la frutta trova il suo posto al sole in questa lista anti-radicali liberi: contiene diverse tipologie di vitamine, essenziali per la salute dell’epidermide e dell’organismo in generale. Quali cibi evitare? Le proteine grasse come quelle contenute nella carne, insieme agli alimenti fritti, anch’essi molto grassi. Vanno evitati anche gli zuccheri, letali per l’elastina e il collagene.

Assumere uno stile di vita corretto

Anche lo stile di vita conta più che mai, per una lotta ai radicali liberi che sia davvero efficace e intelligente. Esistono, infatti, alcune abitudini che vanno abbandonate quanto prima: in cima a questo elenco si trovano il fumo delle sigarette e l’alcool, che provocano svariati danni ai tessuti epidermici. Questo per via delle sostanze tossiche e dello zucchero, che favorisce la disidratazione. Poi bisogna accantonare anche la sedentarietà: lo sport è indispensabile per la guerra ai radicali liberi, perché ossigena i tessuti. Altri consigli? Dormire bene, evitare lo stress, bere tanti liquidi e proteggersi dai raggi UV.

 

Commenti:

Ultimi articoli

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.