L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

lunedì, 20 agosto 2018

Prevenire l’abbassamento dell’udito: qualche pratico consiglio

SALUTE E BENESSERE - L’abbassamento dell’udito è una condizione fisiologica con la quale ci si trova a fare i conti con l’avanzare dell’età e, di conseguenza, con il decadimento dell’apparato uditivo che viene definito con il termine “presbiacusia”.

Nonostante questo, ci sono alcuni piccoli accorgimenti che è bene mettere in atto per fare in modo che il calo dell’udito sia limitato e per spostare il suo peggioramento quanto più avanti possibile nel tempo.

Abbiamo navigato per voi sulle pagine di https://www.info-udito.com, importante rete di centri acustici specializzati, per prendere informazioni sulla prevenzione dell’abbassamento dell'udito. Ecco i consigli che siamo riusciti a scoprire:

  1. Evitare l’esposizione a rumori molto forti. Sono molte le persone che per motivi di lavoro sottopongono il loro apparato uditivo a rumori intensi, che inoltre si perpetuano giorno dopo giorno, anche per molti anni. Coloro che sono costretti per lavoro ad una condizione di questa tipologia, devono necessariamente utilizzare delle protezioni acustiche adeguate. Possono optare per gli otoprotettori professionali, ideali quando lo stress a cui si sottopone l’orecchio è intenso e deriva soprattutto da macchinari e da strumenti di lavoro. Possono optare altrimenti per protezioni multiuso, ideali per coloro che si trovano costretti a lavorare in città dove l’inquinamento acustico può essere intenso o in zone in cui il vento può raggiungere un’elevata intensità. Se non per motivi strettamente legati al lavoro, è difficile sottoporre l’orecchio a rumori molto forti che possano danneggiarlo. In questi ultimi anni però sono numerose le persone che utilizzano cuffie e auricolari che, se utilizzati in modo scorretto, possono comportare rumori eccessivi. Utilizzarli quindi va bene, ma solo se a volume basso.
  2. Prestare attenzione ad eventuali sintomi di malattie dell’orecchio in corso. Fischi, rumori ovattati e fastidi di varia tipologia possono essere i sintomi di una malattia dell'orecchio in corso, malattia che se non curata può comportare danni anche irreversibili e un abbassamento interno della capacità uditiva. Per prevenire questi danni, in caso di sintomi è bene farsi visitare immediatamente dal proprio medico curante.
  3. Prestare attenzione all’assunzione di farmaci ototossici. Ogni qual volta il medico vi segni l’assunzione di un antibiotico o di un altro farmaco, è importante chiedere se si tratta di un farmaco ototossico. Quando possibile, sarebbe meglio evitare di assumere farmaci di questa tipologia.
  4. Seguire una corretta igiene delle orecchie. Pulire in modo accurato le orecchie per fare in modo che il cerume non si accumuli, è sicuramente il comportamento più corretto per mantenere il vostro sistema uditivo quanto più in salute possibile. Ricordate di evitare soluzioni fai da te e rivolgetevi sempre a un medico competente e, nel caso in cui avvertiate un deficit d’ascolto entrate in contatto in modo tempestivo con un centro acustico specializzato.

 

 

 

.

Commenti:

Ristorante MedEATerraneo

        

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.