Acqualagna, primo giorno nella nuova scuola dell’Infanzia

67

ACQUALAGNA – Il primo giorno di scuola ad Acqualagna è iniziato all’insegna dell’emozione e della gioia con l’inaugurazione della nuova Scuola dell’Infanzia nel Polo Scolastico Enrico Mattei, via Kennedy.

Presenti il sindaco Andrea Pierotti insieme alle autorità: il questore della provincia Antonio Lauriola, il presidente Daniele Tagliolini, l’Arcivescovo Monsignore Giovanni Tani che ha impartito la benedizione, le insegnanti con il dirigente scolastico Eugenio Grottola e un bagno di folla tra tantissime famiglie e cittadini che hanno partecipato alla cerimonia.

La nuova struttura, finanziata senza accendere un mutuo e costata un milione di euro, si estende per circa 630 metri quadri in un unico piano diviso in due padiglioni, che comprende tre aule per le attività didattico – ricreative, uno spazio mensa e per i servizi: cucina, guardiola e igienici, mentre all’esterno dispone di uno spazio giardino per i giochi all’aperto. Il progetto nasce dopo un attento studio dei materiali e dei sistemi costruttivi impiegati in Italia nel campo della bio-architettura e dell’eco-sostenibilità. Tutti i materiali sono certificati e garantiti. Una scuola sicura al 100%.

“Siamo orgogliosi e soddisfatti – ha dichiarato il sindaco Pierotti – di consegnare alla comunità una nuova scuola dotata di spazi sicuri, a misura di bambino, un nuovo ambiente di vita, di cultura, di socializzazione e di educazione. Abbiamo, inoltre, un finanziamento di 500mila euro per la ristrutturazione e messa in sicurezza della palestra del Polo Scolastico Mattei. Lavori che sottolineano la grande attenzione, la volontà e la determinazione dell’Amministrazione, con notevoli investimenti sull’edilizia scolastica, verso la scuola, l’educazione e il futuro dei nostri figli. Ringraziamo – ha concluso il sindaco – chi ha creduto e investito in questo progetto che riguarda il futuro della collettività, in particolare, l’onorevole Massimo Vannucci che aveva seguito la prima fase dei lavori, la Regione Marche, la Provincia di Pesaro e Urbino e la Fondazione Cassa di Risparmio. Voglio, inoltre, ringraziare tutte le persone che hanno lavorato per mettere a disposizione delle insegnanti, dei bambini e delle loro famiglie questo nuovo edificio”.