L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

venerdì, 06 dicembre 2019

I biadesivi in schiuma: cosa sono, tipologie e utilizzi

ATTUALITA' - I nastri adesivi sono particolari pellicole realizzate in carta o plastica e caratterizzate da uno o più strati di colla (o altre sostanze di carattere adesivo) che ne permettano l'adesione su diverse tipologie di superfici.

In questo modo, è possibile realizzare opere di carattere creativo (Da semplici lavoretti per l'intrattenimento dei più piccoli, a vere proprie opere d'arte), impiegarli per l'uso domestico, decorativo o addirittura industriale.

A seconda delle proprie necessità, è possibile scegliere se impiegare un nastro adesivo normale (mono-adesivo) oppure un nastro "biadesivo". Il primo è uno strumento molto utile per collegare due superfici tra loro semplicemente adiacenti, mentre il secondo si rivela una strumento fondamentale nel momento in cui si desidera far aderire più superfici mediante due facce direttamente a contatto tra loro.

Inastri biadesivi, in determinate condizioni, si rivelano dei compagni assolutamente indispensabili: Sia in assenza alternativa, sia in tanti casi in cui un problema potrebbe essere banalmente risolto mediante nastro mono-adesivo, il biadesivo può semplificare di molto i propri sforzi, proponendo una soluzione semplice ed efficace in alternativa alla sgradevole ipotesi di impiegare lunghi filamenti di scotch arrotolati ad anello su sé stessi per il fissaggio di una superficie sull'altra.

Tipologie di adesivi:

Le sostanze adesive tipicamente impiegate per la realizzazione di nastri adesivi comuni, o di nastri biadesivi, sono di quattro tipologie:

●       Sostanze adesive a solvente: Realizzando una soluzione omogenea composta da dell'adeguato solvente e del soluto adesivo, è possibile facilitare l'applicazione della propria colla sfruttando lo stato liquido del composto ottenuto, per poi lasciare che in comuni condizioni ambientali di temperatura o pressione il solvente evapori e permetta al soluto far aderire adeguatamente le superfici di proprio interesse;

●       Sostanze adesive ad acqua: Sfruttano il medesimo meccanismo degli adesivi a solvente, ma impiegando della semplice acqua al posto di solventi realizzati industrialmente. La differenza pratica tra le due tipologie di adesivi risiede nell'applicabilità; infatti, tipicamente gli adesivi liquidi a base d'acqua richiedono delle condizioni ambientali più restrittive per rivelarsi ugualmente efficaci di quelli a solvente, che permettono maggiore libertà d'impiego. In compenso, però, utilizzando adesivi acrilici, non si rischia di disperdere sostanze potenzialmente dannose per l'ambiente. La natura ringrazia!

●       Adesivi a caldo: Ideali nella realizzazione di oggetti di vetro, metallo, pelle, materie plastiche, ceramica o legno; particolarmente apprezzati nell'industria dei giocattoli, data la loro natura tipicamente atossica;

●       Adesivi sensibili alla pressione: A differenza degli adesivi a solvente, a caldo o ad acqua, non necessitano di particolari attese perché siano efficaci al 100%.
Per i nastri adesivi, quest'ultima è la soluzione più comune.

Ad ogni modo, i nastri adesivi non sono tutti uguali nemmeno quando appartenenti alla stessa tipologia.
In base alla sostanza adesiva impiegata, infatti, è possibile realizzare adesivi dalle proprietà differenti, adatti a superfici differenti, fino ad ottenerne alcuni esemplari completamente rimovibili, ideali per aderire a scatole di cartone, plastiche, legno e metalli senza rischio di danneggiare la superficie sottostante nel momento della rimozione.
In questo modo è possibile dunque eliminare, sostituire o riposizionare l'adesivo in qualunque momento, dal momento che spesso riescono a garantire ottima efficienza anche al secondo o al terzo utilizzo!
Di conseguenza, le possibilità che un nastro biadesivo rimovibile offre sono praticamente infinite, sia in operazioni di arredamento, sia in ambito industriale, sia nel mondo della decorazione e persino dell'arte, come vedremo di seguito.

La Tape Art:

La Tape Art, per chi non la conoscesse, è una corrente d'arte moderna simile al graffitismo, che prevede l'utilizzo esclusivo di nastro adesivo decorato e di un taglierino per determinarne la forma corretta.
Di certo non si può parlare di una forma di vandalismo: gli adesivi, in quanto completamente rimovibili, possono decorare il suolo pubblico senza correre alcun rischio di danneggiarlo! In questo modo, l'artista è assolutamente libero di realizzare le proprie opere in nastro adesivo così come un pittore le realizzerebbe con il suo amato pennello.
Per realizzare opere di tape art, solitamente si usa impiegare la cosiddetta tecnica del Washi Tape, che prevede di utilizzare un nastro adesivo realizzato in carta colorata tradizionalmente giapponese, impiegata originariamente per realizzare origami più allegri e variopinti.
Mediante quest'innovativa forma d'arte non è solo possibile realizzare delle opere a sé stanti, ma anche rendere unici e sicuramente più gradevoli oggetti di vita quotidiana, come piatti, bicchieri, tazze, diari e quaderni scolastici, agende, ma anche regali, cartoline, barattoli o mobili interi!

Suggerimenti finali:

In conclusione, ecco alcuni dei migliori adesivi tra quelli suggeriti che potete trovare anche sul sito https://www.ariximballaggi.it e sono subito disponibili per l'acquisto:

●       Biadesivo VHB 3M GPH - 110: il nastro biadesivo 3M è probabilmente uno dei nastri più resistenti in commercio (Very High Bond). Ottimo per diverse operazioni inerenti la lavorazione di metallo, vetro e legno, anche ad alte temperature.
●       Biadesivo ATG 3M 924: Nastro biadesivo acrilico transfert sensibile a pressione, ideale per adesivizzare carta, tessuto, lustrini e orpelli, ma adatto anche a varie materie plastiche e metalli.

●       Biadesivo Telato Removibile: Come da titolo, biadesivo removibile con tela di PET e gomma sintetica trasparente, ideale per un fissaggio temporaneo di varie tipologie di pavimentazione; particolarmente indicato per il fissaggio di moquette senza rischio di danneggiare o lasciare residui nel momento della rimozione.
Non adatto per superfici delicate.

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.