L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

lunedì, 20 gennaio 2020

Cos’è il CBD? Gli effetti del prodotto

ATTUALITA' - Il CBD è uno dei cannabinoidi presenti nella cannabis.

Sebbene esista dagli anni '40, è entrato di recente solo nel nostro linguaggio e da qualche anno si osservano sempre più spesso negozi che vendono prodotti per la cura della pelle, infusi con CBD e persone che assumono CBD per placare la loro ansia. Può provenire dalla marijuana o dalla canapa, oppure può essere isolato in laboratorio. Per capire bene cos’è il CBD bisogna anche capire che la canapa e la marijuana non sono esattamente la stessa cosa. Entrambe sono piante di cannabis, ma il termine "marijuana" si riferisce a piante di cannabis contenenti più dello 0,3% di THC, mentre il termine "canapa" si riferisce a piante di cannabis contenenti meno dello 0,3% di THC.

È legale il CBD in Italia?

L'Italia consente l'acquisto e la vendita di olio di CBD online purché contenga meno dello 0,6% di THC, relativamente elevato rispetto ad altre nazioni europee. L'Italia consente anche la vendita di varietà di Cannabis ad alto contenuto di CBD e basse di THC, chiamate "Cannabis Light". La CBD è disponibile presso i rivenditori italiani online come Naturicious CBD Italia. Come per l'online, l'Italia consente l'acquisto di olio di CBD dai negozi purché il contenuto di THC sia inferiore allo 0,6% di THC.

Qual è la differenza tra CBD e THC?

A livello molecolare, i due cannabinoidi sono abbastanza simili. Ma quando si tratta di come funzionano, sono molto diversi. A differenza del THC, il CBD non è inebriante e questo è uno dei motivi per cui le persone lo adorano. Si dice che il CBD allevi il dolore e l'ansia, e molte persone preferiscono cercare quel sollievo piuttosto dell’effetto “euforico” dato dal THC.

Perché alcune persone assumono CBD?

Ricerche recenti hanno suggerito che il CBD può alleviare ogni genere di cose: dolore, ansia, depressione, epilessia, ipertensione, abuso di sostanze, persino acne. Ma prima di andare oltre, è importante ricordare che questa ricerca è ancora nuova. Solo perché uno studio ha scoperto che qualcosa non significa che sia definitivamente vero. Ci vogliono anni, anche decenni, per costruire il consenso scientifico. E anche allora, qualcosa che pensavamo fosse vero per anni potrebbe finire per essere smentito.

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.