Batte il cuore biancorosso, dopo 117 anni nasce la nuova Vis Pesaro

145

ECCELLENZA – Si è svolta l'annunciata conferenza stampa per presentare la nuova Vis nella "Sala Rossa" del Comune di Pesaro,

alla presenza del Sindaco Ricci, del Capo di Gabinetto Arceci, del Copresidente della Vis Leonardi (auguri, invece, a Pandolfi per una pronta guarigione), del Vice Fornaci, dell'imprenditore (new entry) Ferri e del ritorno dal 1° luglio del D.G. e Marketing Guerrino Amadori.

Erano presenti circa 30 persone con una rappresentanza della stampa e della tifoseria organizzata. Il Sindaco e poi Arceci hanno espresso soddisfazione per questa unione d'intenti e di forze. Non s'è trattata della sbandierata fusione, ma comunque di un bel risultato, ottenuto per l'intelligenza degli attori che l'hanno resa possibile. Un passo avanti per tutti.

Analitico l'intervento del nostro Copresidente Leonardi. Ha ricordato che già nell'assemblea del 3 giugno aveva auspicato un incontro diretto tra le parti e la disponibilità ad accogliere forze nuove. Quando questo è avvenuto (nella sede della Vis), s'è raggiunto facilmente un buon accordo, nell'interesse comune di fare una Vis più forte.

La società sarà ancora guidata dai due presidenti Pandolfi e Leonardi, che sovraintenderà, almeno fino ad inizio campionato, l'attività sportiva. Ferri, a cui verranno donate alcune quote, assumerà la carica di vice presidente, e curerà particolarmente i rapporti con il Comune e la ricerca delle sponsorizzazioni.

Entro il 30 giugno verrà scelto l'allenatore, mentre il D.S. D'Anzi con il nuovo team manager Del Bene, già da parecchi giorni sono attivi per fare una squadra competitiva. Leonardi ha concluso proponendo la presidenza onoraria a Paolo Baronciani della Di.Ba. per questi bellissimi 5 anni vicino alla Vis e per essersi dimostrato una persona Speciale.

Ha poi dato materialmente le chiavi della sede ai due nuovi Dirigenti (doverosamente con un portachiavi originale della Juve per il tifoso bianconero Ferri). Un velo di tristezza nel commemorare, infine, la scomparsa nella mattina di Eros Pianella, l'alter ego dell'odierno Arceci, che fu anche lui tanto vicino alla Vis negli anni settanta. Breve, ma musica per i tifosi, l'intervento di Ferri, che prometteva d'impegnarsi al massimo per vincere.

Simpatiche le chiusure di Fornaci, che sottolineavano il nuovo clima, e di "Guerro", che tentava subito di accendere l'entusiasmo. Dopo 117 anni è nata una nuova VIS.