Covid, Marche senza trgua: altri tredici decessi. I ricoverati sono 544

201

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore si sono verificati 13 decessi causati dal Covid, tutti pazienti con patologie pregresse.

Secondo il report giornaliero, le vittime più giovani sono due 75enni: una signora di Tavullia ricoverata a Marche Nord e un signore di Potenza Picenza ricoverato a Civitanova. E’ una 92enne di Fermo la vittima più anziana.

Dall’inizio della pandemia, nelle Marche sono decedute 1607 persone a causa del Covid.

Crescono i ricoveri – Continua a crescere il numero dei ricoverati per covid negli ospedali delle Marche: sono 544, + 4 rispetto a ieri, un numero che viene dalle terapie intensive, salite a 65 pazienti, mentre restano in invariati quelli in area semi intensiva (140) e nei reparti non intensivi (339). I dati del Servizio Sanità della Regione indicano che ci sono stati nelle ultime 24ore anche 12 dimessi.

Complessivamente sono 51 i degenti nel Covid Hospital di Civitanova Marche: 12 in terapia intensiva, 28 in area semi intensiva e 11 in non intensiva. Sono 236 gli ospiti di strutture territoriali (Rsa dedicate) e 38 le persone nei pronto soccorso, tecnicamente non ricoverate. Cresce anche il numero dei positivi in isolamento domiciliare, passati da 11.198 a 11.243 (il totale dei ricoverati più gli isolati arriva a 11.787).

Sono 13.543 le persone in quarantena per contatti con contagiati: 3.824 con sintomi, 593 operatori sanitari. Dall’inizio della pandemia i dimessi/guariti salgono a 29.221.