Cus Macerata futsal, a Corinaldo svanisce il sogno serie B

91

Si è chiusa a Corinaldo, in un venerdì di inizio maggio, la lunga e bella stagione di serie C1 per il neopromosso Cus Macerata futsal.

Gli atleti della compagine di calcio a 5 sono stati sconfitti 5-2 nella finale regionale dei playoff. La finale delle finali perché nel borgo delle “streghe” si sono sfidate la seconda e la terza forza del campionato al termine della fase regolare, le due più competitive squadre alle spalle dell’Eagles Fermo volato in B. Nella palestra Santa Maria Goretti i cussini hanno retto fino al 2-2 (serviva la vittoria per non essere eliminati) poi i locali hanno allungato presi per mano da uno scatenato Michele Micci, tre gol nelle battute conclusive e poker totale. Non sono dunque bastate le reti di Maccioni, già decisivo con tripletta nella spettacolare semifinale contro Bocastrum United e quella di Bacosi rimessosi in divisa da giocatore, per continuare il grande sogno.

Avanza un avversario più forte e forse più meritevole, onore ai vincitori ma un bravo e tanti applausi vanno ai ragazzi del Cus protagonisti di un’annata superlativa cui è mancata solo – tra Final Eight di Coppa persa in finale e playoff- la ciliegina sulla torta. Il rimpianto/rammarico è che a questo match di venerdì si sia arrivati con tante, troppe, assenze. Ai 3 già out per squalifica Petetta, Venturini e Cicarilli, si è aggiunto anche Beccacece febbricitante.