Didattica a distanza: alle Marche 2,2 milioni

189

La ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha firmato il decreto che assegna alle scuole gli 85 milioni di euro per la didattica digitale integrata stanziati dal ‘Decreto Ristori’ nel Consiglio dei Ministri del 27 ottobre.
Alle Marche sono state assegnate risorse per 2,2 milioni di euro (per l’esattezza 2.286.947,32 ) ripartite su 236 Istituti.

I fondi serviranno per l’acquisto di dispositivi digitali e strumenti per le connessioni da fornire in comodato d’uso a studentesse e studenti meno abbienti.

“Come Ministero non abbiamo mai smesso di investire sul digitale. Continueremo a farlo. Abbiamo messo risorse su tablet, pc e connessioni, ma anche sulla formazione dei docenti e del personale. Stiamo guardando anche oltre l’emergenza: sono tutti investimenti che restano alla scuola”, dichiara la ministra Azzolina.

Gli 85 milioni sono stati distribuiti tenendo conto del numero di alunni e dell’indicatore Ocse Escs che consente di individuare le scuole con un contesto di maggiore disagio socio-economico e dove sono meno diffuse le dotazioni digitali.