Donne del furto – Denunciate tre signore sorprese a rubare in un condominio di Porto Sant’Elpidio

Una banda di tre persone, di età compresa tra i 30 e i 50 anni, della provincia di Teramo, è stata colta in flagranza di reato mentre tentava l’ennesima incursione in un condominio di Porto Sant’Elpidio.

160

Avranno pensato: per la legge dei grandi numeri, stavolta andrà bene. E, invece, no. Tre donne col vizietto del furto, di età compresa tra i 30 e i 50 anni, della provincia di Teramo, con numerosi precedenti alle spalle, sono state denunciate, mentre tentavano l’ennesima incursione in un condominio di Porto Sant’Elpidio.

 

Dopo aver messo nel mirino l’abitazione prescelta ed essersi spartite diligentemente i ruoli, due del trio marchigiano sono riuscite a farsi aprire la porta da una donna, con il pretesto di chiedere delle informazioni, mentre la terza recitava il copione del palo all’ingresso del condominio.

 

Qualcosa, però, nella commedia deve essere andato storto. Un residente, insospettito dal viavai, ha informato la Polizia che, accorsa sul posto, ha bloccato e posto fine alla carriera da ‘palo’ della donna che campeggiava nei pressi dell’entrata. È stata poi la volta delle altre due compagne di merende, che, fiutato l’andazzo, si erano nel frattempo rintanate nelle cantine dell’edificio.

 

Scovate, sono state sottoposte dalle Forze dell’Ordine a perquisizione che ha portato alla scoperta degli arnesi del mestiere: qualche paio di forbici e un cacciavite. Inevitabile a questo punto la denuncia per tentato furto, porto abusivo di oggetti a fini di scasso e per non aver declinato le proprie generalità. Per una di loro, anche un’accusa di resistenza a pubblico ufficiale. E, come direbbero gli inglesi per queste tre baronette del crimine, ‘the least but not the last’ è stato emesso per ciascuna di loro anche un foglio di via obbligatorio valido per il territorio comunale di Porto Sant’Elpidio.