Due ruggiti del Leone Luciani, l’Atletico è in Seconda Categoria

204

Di Emanuele Trementozzi

Oggi, sabato 17 maggio, è la giornata degli Atletici.

Perché mentre al Camp Nou i biancorossi di Madrid pareggiano uno a uno contro il Barcellona e si aggiudicano la Liga dopo dieci anni di dominio Real-blaugrana, al più umile campo di Trodica l’Atletico 99 di Montegranaro supera con un netto quattro a uno il Cska Corridonia nella finalissima play off e vola diretto in Seconda Categoria. I veregrensi dominano l’ultimo atto di una stagione stenuante e festeggiano a suon di clacson, che squarciano la tranquillità della cittadina morrovallese. I corridoniensi, da parte loro, non possono non farsi applaudire per una stagione straordinaria e, da lunedì, sperano nei ripescaggi. Al San Francesco Montuori e compagni chiudono il primo tempo a reti bianche, ma nella ripresa dilagano con una doppietta del sempre vivo Leone Luciani e le reti dei soliti Peroni e Muzi; per il Cska inutile rete della speranza firmata dal solito bomber Sacha Amaolo. Folta la cornice di pubblico, tra la quale spiccano i nomi di molti calciatori dilettanti della provincia: Petritoli, Grassetti, Scriboni, Brecciaroli, Castellano, Chiacchiera, Butinelli, Scaduto, Fioretti e Marziali; oltre ai tecnici Santini e Soldini e al dirigente Sandro Nediani. Ottima la prestazione della terna arbitrale, che dirige con maestria una gara tranquilla e mai sopra le righe.

Pronti via e la prima azione porta la firma di Amaolo che colpisce forte da fuori area, Pennesi si allunga sulla propria sinistra e devia in angolo. Risponde l’Atletico al quinto con Cipollari che, dalla destra, manda in crisi Tombesi e mette in mezzo per Luciani che non riesce a concludere; la sfera resta al limite per l’accorrente Peroni che ci prova da fuori ma la difesa respinge. Al settimo gran lancio di Boncori per Cipollari sulla destra che supera in velocità Tombesi e si porta davanti al portiere, ma Stortoni è bravo a scivolare fuori area e anticipare di un soffio l’esterno ospite. Al nono minuto Cipollari punta Tombesi dal vertice sinistro dell’area e rientra sul destro, Stortoni devia in angolo. L’azione prosegue e Farabollini crossa dalla sinistra, Cipollari ci prova di nuovo ma trova solamente l’esterno della rete. Al 28esimo Luciani vede l’inserimento in area di Acciarini, diagonale potente ma Stortoni si fa trovare pronto. Al 29esimo Angolo dalla sinistra di Farabollini, stacco di testa di Montuori che non trova la porta. Al 32esimo pallonetto delizioso in area di Luciani che supera Stortoni ma non trova di poco la porta. Si va così al riposo sul punteggio di parità.

Al rientro in campo, al quarto minuto, lancio di Viozzi che trova il colpo di testa all’indietro pericoloso di Vittoriani, Luciani si inserisce ma è provvidenziale l’uscita in scivolata fuori area di Stortoni che evita il peggio. Un minuto dopo ci prova Ferranti dal limite, palla alta. Al settimo sbandierata dubbia di Procentese che ferma Cipollari spedito in porta tra le proteste degli ospiti. Ma all’undicesimo l’Atletico sblocca il match: verticalizzazione millimetrica di Boncori che coglie di sorpresa i centrali locali e lancia Luciani, tocco delizioso con il portiere in uscita e pallone in fondo al sacco. Quattro minuti più tardi arriva anche il raddoppio: punizione da lontanissimo di Peroni, Stortoni si fa sorprendere dalla sfera che lo scavalca e si stampa sulla traversa, Luciani è solissimo a pochi metri dalla porta e infila dentro il tap-in vincente. Sembra tutto fatto ma al 27esimo il Cska riapre i giochi: scambio stretto in area tra i neo entrati Serpilli-Bartolacci, tocco a scavalcare la difesa per Amaolo che spizza di testa, Acciarini interviene di testa a liberare ma per l’arbitro il pallone ha sorpassato la linea e si riparte dal centrocampo. Ma la speranza locale dura pochissimo, perché al 31esimo l’Atletico cala il tris: Cipollari dalla sinistra serve Luciani al limite, palla larga per Peroni che dribbla i difensori, entra in area e spara di sinistro alle spalle di Stortoni. E al 41esimo arriva anche il poker conclusivo: Cipollari dalla destra serve Muzi, da poco entrato, che in area tocca vincente e fa quattro a uno. L’ultima azione porta la firma di Gorbini che gira bene verso Pennesi, ma il portiere veregrense devia con bravura.

E così, dopo due minuti di recupero, arriva il triplice fischio finale che sancisce la festa Atletico e la delusione Cska. I veregrensi sono in Seconda Categoria, la storia bussa alle porte di Montegranaro.

Cska Corridonia – Atletico 99 Montegranaro 1-4

Cska Corridonia: Stortoni, Tombesi (Valenti 23’ s.t.), Tentella, Morresi (Serpilli 19’ s.t.), Perfetti (Gorbini 32’ s.t.), Vittoriani, Velardinelli, Ruggeri, Amaolo, Ferranti (Malatesta 32’ s.t.), Cesca (Bartolacci 19’ s.t.); All Emanuele Storani

A disp: Nobili, Storani R

Atletico 99 Montegranaro: Pennesi, Luciani (Muzi 34’ s.t.), Marzetti, Isidori (Eusebi 28’ s.t.), Peroni, Acciarini, Cipollari, Boncori (Zampetti 28’ s.t.), Montuori (Salvatelli 42’ s.t.), Farabollini, Viozzi (Brillarelli 42’ s.t.); All Simone Pirrro

A disp: Pierini, Zengarini

Arbitro: Filippo Ridolfi (Pesaro)

Assistenti: Matteo Orsolini (Ascoli Piceno), Vincenzo Procentese (Pesaro)

Marcatori: Luciani (11’ s.t.; 15’ s.t.), Amaolo (27’ s.t.), Peroni (31’ s.t.), Muzi (41’ s.t.)

Ammoniti: Ruggeri (14’ s.t. gioco falloso), Cesca (18’ s.t. gioco falloso), Velaridnelli (40’ s.t. gioco falloso), Isidori (10’ s.t. gioco falloso), Boncori (17’ s.t. fallo mano)

Note: Angoli (4-3), Recuperi (0’ p.t.; 2’ s.t.)

Man of the match: Leone Luciani (Atletico 99 Montegranaro)

TUTTE LE FOTO A QUESTO LINK