L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

venerdì, 06 dicembre 2019

Climatizzatori auto, il gas costerà di più

ECONOMIA - Rincari in arrivo per le ricariche gas degli impianti di climatizzazione auto.

Ma gli autoriparatori di Confartigianato puntualizzano: non è la categoria a gonfiare i prezzi, e neanche i distributori locali, i rincari sono frutto di anomalie interne al mercato. E rassicurano che cercheranno di calmierare quanto più possibile questi aumenti, per quanto inevitabili.

Data la stagione estiva, il tema è di particolare attualità, perché in questo periodo spesso si effettuano rabbocchi o manutenzioni dei climatizzatori e Confartigianato Autoriparazione intende manifestare l’estraneità della categoria al rincaro dei prezzi e l’impegno della stessa a intervenire per quanto possibile  per contenere l’entità degli aumenti.

Noi per primi subiamo l’aumento dei costi – dichiara Gianluca Guidi presidente autoriparatori della Confartigianato Imprese Ancona - Pesaro e Urbino –  Da diversi mesi infatti compriamo il gas R134 con rincari del 400%. Per questo, a differenza di quanto eravamo soliti fare prima, non possiamo neanche più permetterci di comprare grandi scorte per il magazzino, ma solo piccoli lotti secondo necessità.

Luca Bocchino, responsabile Confartigianato per la categoria, afferma: a maggio del 2017 una bombola da 12 kg costava agli addetti al settore mediamente 120 € (10 €/kg circa). Oggi, lo stesso tipo di gas in lotto da 20 kg è arrivato a costare 800 € (40 €/kg). Un rincaro che non è responsabilità della categoria, e neppure dei distributori locali, ma è ascrivibile alla distribuzione nazionale e ai produttori.

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.