L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

sabato, 17 agosto 2019

Le parole della finanza online: broker, forex…conoscere per scegliere al meglio

ECONOMIA - Una delle attività che, negli ultimi anni, ha destato maggiormente l’interesse degli italiani è il trading online, ossia una delle branche della finanza, sviluppata in ambito web, che è stata pensata non solo per i broker più esperti, ma anche per tutti coloro che intendono guadagnare in maniera più comoda direttamente da casa propria.

Quante volte è capitato di fare qualche ricerca sul web e incappare in uno di quei video che si aprono in automatico e che promettono guadagni di migliaia di euro nel giro di pochissimo tempo; il tutto mettendo in primo piano l’immagine di una casalinga che, nel tempo libero, riesce a scegliere nel modo ideale quali investimenti fare, quando e in quali mercati. Naturalmente, questo genere di marketing si rivela essere uno specchietto per le allodole, nella stragrande maggioranza dei casi; tuttavia, è possibile comprendere che quella del trading online potrebbe essere una grande – ma assai rischiosa – opportunità per guadagnare. Bisogna, però, conoscere in maniera perlomeno basilare i concetti fondamentali della finanza online, prima di tuffarsi in questo mondo, ed è proprio questo il fulcro di questa brevissima guida volta a informare il lettore su quelle che sono le parole più comuni del settore (approfondisci su migliorbrokerforex.net).

Il concetto basilare della finanza: la differenza fra broker e intermediario

Innanzitutto, il termine maggiormente utilizzato, nella stragrande maggioranza dei contesti economici, è broker: basti pensare all’immagine dell’uomo in giacca e cravatta che porta sempre con sé una valigetta nera e che si dirige verso l’edificio principale della finanza mondiale, ossia Wall Street. Dietro la figura del broker, si annida una serie di significati, alcuni dei quali con delle sfumature interessanti, che è opportuno chiarire: innanzitutto, traducendo il termine dall’inglese, per broker si intende un intermediario, ossia qualcuno che adempie la funzione di rappresentante di un’azienda o di un gruppo di investitori e che si occupa di piazzare un determinato prodotto presso un cliente, prendendo una percentuale su quanto svolto. In linea di massima, riprendendo l’immagine precedentemente citata, un broker esegue degli ordini impartiti dal proprio committente, seppur con una discreta libertà decisionale, affinché sia possibile massimizzare il guadagno assoluto (quello della vendita semplice) e relativo (quello della percentuale destinata al broker). Spesso, inoltre, si confonde questa figura con quella del mediatore, ossia coloro che si occupano di valorizzare tutti gli aspetti relativi alla compravendita. Infatti, quest’ultimo è un profondo conoscitore non solo dei prodotti oggetto della trattativa, ma anche dell’intera branca dell’economia cui riferisce quel determinato bene, e sa quale potrà essere l’impatto dello stesso, sia nel breve sia nel lungo termine, su quello specifico settore.

I termini della finanza online

Se il concetto su cui abbiamo fatto luce poc’anzi è alla base della moderna finanza, in questo momento è fondamentale porre la lente d’ingrandimento sull’aspetto più interessante di questa brevissima guida, ossia tutto ciò che concerne l’aspetto online di questo settore dell’economia. Quante volte si sentono nominare termini come forex, trading, criptovalute e affini? E quante volte ci si pone il dubbio sul fatto che ciò di cui si parla possa essere una garanzia per coloro che si addentrano in questo mondo? Partiamo da un assunto di base, fondamentale: il mondo del trading, sia che avvenga in rete sia che si tratti di un’occupazione fisica, non offre alcuna garanzia, dal punto di vista economico. Chiunque faccia un investimento in rete, infatti, deve essere pienamente consapevole del fatto che ogni investimento si basa sul principio dell’high risk, high reward, ossia alto rischio, alta ricompensa: maggiore è la somma che si scommette sul mercato, maggiore può essere il guadagno rispetto a ciò che si è fatto. Definiamo adesso il concetto fondamentale, attorno al quale ruotano tutti gli altri: che cos’è il trading online? Per trading si intende, traducendo dall’inglese, l’insieme dei concetti di commercio (nel caso in cui si investa su un mercato basato sullo scambio di beni) e di negoziazione (ossia ciò che riguarda il mondo degli investimenti, quindi ad esempio titoli di stato oppure marchi, e del forex, cioè sulla previsione della potenza economica di una determinata valuta, che approfondiremo a breve), secondo la finanza moderna. Naturalmente, esiste tutta una serie di aspetti, come detto in precedenza, che occorre mettere maggiormente in evidenza; il termine più utilizzato, nel momento in cui si parla di finanza online, è trading forex. Quando ci si riferisce a questo specifico concetto, spesso descritto online come fx trading, o semplicemente forex, si intende la speculazione finanziaria di alto livello, quella relativa all’andamento delle valute, sia fisiche che virtuali. Il denaro viene dunque investito ipotizzando che l’economia seguirà un certo flusso, in un periodo di tempo estremamente variabile, compreso fra pochi istanti (basti pensare alle quotazioni in borsa) e molti mesi (investendo su un marchio emergente che, secondo le proprie ipotesi, raggiungerà un valore estremamente più alto con il passare degli anni). Questo mercato, per quanto concerne le valute fisiche, si basa sulle coppie, ossia sul rapporto consistente fra due marchi, come ad esempio euro/dollaro americano, dollaro statunitense/yen (la valuta economica del Giappone), quindi sono alla base delle potenzialità di guadagno che si celano dietro questo genere di investimenti. Il forex, tuttavia, non si ferma solo a questo aspetto: infatti, grazie alla nascita di una serie di valute elettroniche, le cosiddette criptomonete, come ad esempio il BitCoin, il Ripple e il LiteCoin, è nato un mercato esclusivamente dedicato a queste, volto alla possibilità di raggiungere grandi profitti con investimenti molto bassi, nel primo periodo. Naturalmente, nel momento in cui questo mercato è diventato estremamente popolare, la possibilità di ottenere margini di guadagno maggiori si sono ridotte, per cui adesso risulta fondamentale avere un’ottima predisposizione all’analisi finanziaria, per guadagnare in quest’ambito. Dopo aver compreso che dietro il mondo della finanza online si cela una serie di termini fondamentali, che sono stati approfonditi nel corso di questo articolo, è opportuno tenere a mente, prima di addentrarsi nel mondo degli investimenti online, che questo genere di spese può rivelarsi estremamente rischioso; infine, per guadagnare è necessario studiare attentamente gli aspetti più sottili di questo settore dell’economia, per evitare di perdere ingenti somme di denaro.

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.