Fenucci:”Mi accontento del pari”, Clementi:”Risultato giusto”

163

Al termine del buon pari contro il Tolentino, mister Gianluca Fenucci è piuttosto soddisfatto. 

 

"Non potevamo fare di più. Nel finale potevo tentare la carta Mbaye per dare più peso all´attacco, ma avrei dovuto sostituire un difensore "over" e fare entrare un difensore under. Accontentiamoci di questo pareggio, anche se chi mi conosce sa che non sono un difensivista e preferisco una vittoria e due sconfitte a tre pareggi. Andiamo avanti piano, ma nel 2015 non abbiamo ancora perso e abbiamo subito pochi gol. Allunghiamo la striscia positiva dopo una partita ben giocata, a dimostrazione che molte critiche erano immeritate. Non abbiamo concesso niente al Tolentino, che è pur sempre secondo in classifica e nel primo tempo, con un po´ più di lucidità, avremmo anche potuto trovare il gol. La prestazione è stata di cuore e generosità".

Nella ripresa avete accusato un calo fisico, che ci può stare…"Nel secondo tempo abbiamo spinto un po´ meno perché non volevo scoprirmi, per cui ho raccomandato a ognuno di tenere la posizione".

Mister, il vero problema sono i giovani da mandare in campo? "Ai veterani non posso rimproverare niente, dal momento che stanno tirando la carretta dal 1° agosto. Gli under, che erano la nostra forza, stanno diventando il nostro tallone d´Achille. Qualcuno ha mollato alla prima difficoltà e ha preferito andar via. Ognuno fa le sue scelte, per carità ma io credo che non caschi il mondo se qualche volta si finisce in panchina, altrimenti quando si cresce? Altri sono infortunati, spero di riaverne qualcuno al più presto, sì da assemblare meglio la squadra. Bravi comunque quelli scesi in campo oggi".

Sampaolesi è apparso un po´ sotto tono..." "Ha pagato un po´ il campo non al meglio, a livello di possesso palla doveva essere più incisivo, ma a livello di non possesso palla ha fatto quello che gli avevo richiesto. Rimane comunque un elemento determinante".

Lapidario il tecnico cremisi Aldo Clementi:"Il risultato è giusto, del resto non si può pretendere di più senza creare occasioni da rete. Il campo non ha permesso fluidità di manovra, per cui la partita è risultata molto fisica. Sono soddisfatto perché a volte bisogna sapersi adattare al tipo di partita e saper difendere, cosa che abbiamo fatto oggi, per cui ritengo che sia un buon punto e un buon passo avanti per la nostra mentalità. Le altre non corrono? Preferisco rimanere concentrato su di noi".