Fermo – Aggredisce un pusher e scappa: giovane arrestato in Campania

La sua vittima è in prognosi riservata. Alla base dell'aggressione, una cessione di cocaina

286

Il 4 giugno, verso le 3 di notte, un giovane di origine africana è stato aggredito, a calci e pugni, in un palazzo a Lido Tre Archi di Fermo durante una lite con un’altra persona a cui aveva promesso la vendita di una dose di cocaina: dopo una rapida indagine gli agenti della Questura di Fermo hanno individuato l’autore dell’aggressione; oggi la Squadra Mobile lo ha arrestato in Campania su ordine di custodia cautelare emesso dall’autorità giudiziaria.

Si tratta di un giovane residente in Campania, dov’era ritornato subito dopo il fatto, è stato bloccato e trasferito in un carcere campano.

Il giovane vittima dell’aggressione – che si trova ancora in ospedale in prognosi riservata -verso le 6.40, era stato trovato privo di sensi e sanguinante sul pianerottolo da alcuni residenti. Sul posto subito gli agenti delle Volanti di Fermo.

In poche ore mediante l’esame dei filmati delle telecamere di videosorveglianza in strada e altre indagini, l’ufficio investigativo della Questura è riuscito a risalire all’auto a bordo del quale vittime e aggressore si erano recati verso i luogo dell’aggressione; poi, sempre sotto il coordinamento della Procura, hanno individuato il giovane campano che è stato arrestato.