Filiaggi croce e delizia, il Monticelli pareggia e spera nel ritorno a Monterotondo

176

ECCELLENZA – Finisce in parità, 1-1, sotto un gran sole e caldo torrido, l´attesa gara di andata, nella finale playoff nazionale, per l´accesso in serie D, tra il Monticelli e il Serpentara Bellegra Olevano

(squadra della provincia di Roma nata dall´unione dei paesi Bellegra e Olevano Romano mentre Serpentara è proprio il nome della strada provinciale che li congiunge).

I laziali, in semifinale, hanno avuto la meglio sugli abruzzesi del Paterno (hanno perso 3-1 fuori casa e vinto 5-0, con due rigori a favore e tre giocatori ospiti espulsi, tra le mura amiche), ma nel match di ritorno, alcune intemperanze dei propri tifosi, hanno portato alla squalifica del terreno di gioco, con l´obbligo di disputare le prossime cinque partite in campo neutro e a porte chiuse.

Anche stavolta, pubblico delle grandi occasioni, al "mitico" stadio "Del Duca", con una sparuta rappresentanza (200 circa), venuta dal Lazio, posizionata in curva nord. Formazione tipo per la compagine biancazzurra, col solo innesto di Filiaggi, al posto dello squalificato Petrucci.

In apertura, il Serpentara si rende pericoloso con Pietrangeli che, da buona posizione, tira sopra la traversa. Sull´altro fronte, al 10´, il "capitano coraggioso", Sosi, su corner di Filiaggi, di tacco, sfiora il palo; mentre al 14´, Filiaggi, su un´iniziativa, dalla sinistra, di Rega, non arriva al tap-in, per una questione di centimetri. Al 26´, lo stesso numero sette ascolano, prova una forbice acrobatica in area; nella ricaduta, forse, tocca il difensore Brasiello. Nasce una mischia, un piccolo "parapiglia" ed il direttore di gara, il signor Feraudo di Chiavari, come da ultime disposizioni A.I.A., si tira fuori, osserva poi sventola il giallo ai due calciatori. Un tiro di Monaco dalla lunga distanza (38´), quasi ad emulare la prodezza contro il Montegiorgio, di poco alto ed una bella conclusione di Rega (41´), che sfiora l´incrocio, chiude le emozioni della prima parte.

Nella ripresa, i ritmi sono ancora molto alti. Al 50´, il Serpentara, inaspettatamente, passa in vantaggio. Angolo di Dominici, spizzata di Casciotti e Barile, da pochi passi, appostato sul palo, alla destra di Calvaresi, mette in rete di testa. 0-1 Una vera mazzata. I ragazzi di Stallone però non si abbattono e spinti anche dall´entusiasmo che arriva dalla tribuna, ripartono "in quarta". Al 55´, Filiaggi, viene atterrato in area da De Santis, ma l´arbitro, alquanto vicino all´azione, non concede il rigore. Minuto 58´, arriva il pareggio. Favoloso assist di Battilana, spizzata di Cacciatori e Filiaggi, dentro l´area piccola, si gira da gran campione e di sinistro batte Petrucci. 1-1. Nell´euforia del gol, il bravo attaccante, si toglie la maglia. Arriva il secondo giallo e quindi il rosso. La gioia di quella rete si blocca quasi di colpo, in contemporanea, all´uscita dal match, tra le lacrime, di un grande protagonista. Per oltre mezzora gli ascolani giocheranno in inferiorità numerica. Traini, subentrato a Gesuè, al 64´, ruba, astutamente, una palla alla difesa ospite, ma il suo tiro termina alto. Con un uomo in più, il Serpentara, cerca di sfondare sulle corsie esterne, ma Poli e Monaco, ribattono colpo su colpo. Verso la fine, all´81´, Dominici, da posizione defilata, calcia a rete, Calvaresi, prontissimo, devia in angolo. Poi, all´84´, c´è un´azione personale di Rubino che parte da centrocampo, salta diversi avversari ma, quasi davanti a Calvaresi, calcia male e mette a lato. Nel primo dei cinque di recupero, su corner di Rega, Adamoli, salito dalle retrovie, non ci arriva per pochissimo, poi la palla sbatte su Traini e Petrucci para agevolmente. Termina 1-1. Tra sette giorni, il ritorno, in un luogo da destinare e a porte chiuse. Ne sapremo di più tra lunedì e martedì prossimi. I giochi, sono più che mai, apertissimi. E il sogno, può, ancora, continuare.

A.S.D. MONTICELLI: Calvaresi, Poli, Monaco, Sosi, Adamoli, Alijevic, Filiaggi, Battilana (dal 75´ Grilli), Cacciatori (dal 92´ Filipponi), Gesuè (dal 62´ Traini), Rega

A disp. Pompei, Menchini, Cinesi, Carboni. All. Stallone

SERPENTARA BELLEGRAOLEVANO: Petrucci, Brasilello, De Santis (dal 92´ Rocchi), Rubino, Casciotti, Scotti, Dominici, Empoli, Petrangeli (dal 66´ Mattei), Barile, Fazi

A disp. Generoso, Taglietti, Maione, Spaziani, Carpentini. All. Lucidi

Arbitro: Alex Feraudo di Chiavari (Saviano-Mariottini)

Reti: 50´ Barile, 58´ Filiaggi

Note. Spettatori 1500 circa; espulso al 58´ Filiaggi per doppia ammonizione; ammoniti: Brasiello, Battilana, Casciotti, Sosi, Rubino; angoli 6-5; recupero 3´+5´.

Intanto è uscito da pochi minuti il comunicato ufficiale n. 299 della Lega Nazionale Dilettanti che, in attesa che si pronunci, domani martedì 9 giugno, la Corte Federale d´Appello, alla quale la società laziale ha inoltrato ricorso, ha stabilito che, la gara di ritorno, Serpentara B.O. – A.S.D. Monticelli, si svolgerà, domenica 14 giugno, alle ore 16,00, allo stadio comunale "Cecconi" di Monterotondo, in erba sintetica, a porte chiuse.
Squalificati per un turno, Filiaggi del Monticelli e Casciotti del Serpentara B.O.

CRONACA TRATTA DAL SITO DEL MONTICELLI CALCIO