Intossicazione da monossido di carbonio, un morto e due feriti gravi

Gravissimi la moglie è il figlio 49 enne dell’uomo

211

Un anziano morto sul letto, la moglie e il figlio entrambi intossicati e in gravi condizioni rispettivamente in salotto e nella propria camera.

E’ quanto si sono trovati di fronte ad Ancona i soccorritori – Croce Gialla, 118 e vigili del fuoco -, in tarda serata, in un appartamento al secondo piano di una palazzina in via Cupramontana 12: a causare la morte dell’uomo, di 79 anni, Giorgio Paladini, sarebbe stata, secondo le prime informazioni, l’esalazione di monossido di carbonio da una caldaia.

La moglie della vittima, 80 anni, e il figlio di 49 anni, sono stati trasportati in ospedale in codice rosso avanzato. Più tardi il 49enne avrebbe mostrato segni di ripresa, pur restando in condizioni gravi, mentre le condizioni della madre sarebbero ancora critiche. In casa c’era anche un cane, stordito dalle esalazioni e poi ripresosi dopo essere stato portato all’aria aperta su un balcone da alcuni condomini.