Italia Under 18, domani in campo contro l’Albania

80

Giove Pluvio non ha assolutamente fermato la macchina organizzativa del comitato organizzatore della gara amichevole Under 18 Italia – Albania che si disputerà domani, mercoledì 14, alle ore 15:00 presso lo stadio universitario «Livio Luzi».

Lo staff capitanato dal sindaco di Castelraimondo Renzo Marinelli e dal presidente del CUS Camerino Stefano Belardinelli, i quali si avvalgono della fondamentale consulenza del consigliere regionale FIGC – LND Giorgio Bottacchiari, ha infatti ultimato i dettagli per fornire una cornice degna a tale evento.

Sotto gli occhi del Coordinatore delle nazionali giovanili Arrigo Sacchi, il quale nobiliterà gli spalti dello stadio ducale, gli azzurrini del Ct Paolo Vanoli vorranno sicuramente inanellare un’altra prestazione positiva come avvenuto nei precedenti test-match del 2014 disputati contro Tunisia (4-0, tripletta dell’atalantino Pugliese e rete del sampdoriano Oneto entrambi però non convocati), Ungheria (2-0 firmato dall’empolese Piu e dal napoletano Tutino) e Svizzera (vittoria all’inglese griffata dal milanista Mastalli all’esordio e dal palermitano Bentivegna). Ad impedire il poker di successi all’Italia ci proverà l’Albania.

Tra i convocati di coach Foto Strakosha, ex portiere di Dinamo Tirana, Olympiacos e Panionios con all’attivo 73 presenze in nazionale maggiore, figurano alcune facce note: il portiere Elezaj ed il centrocampista Tahiraj di proprietà della Juventus ed in prestito rispettivamente al Lanciano ed al Carpi, Cela centrocampista del Bologna, Shahinas ala della Roma e l’attaccante del Genoa Abrazhda.

La direzione dell’incontro è stata affidata ad una quaterna tutta fermana appartenente alla CAN D. Il fischietto dell’incontro è stato assegnato infatti al signor Samuele Bruni il quale si avvarrà della collaborazione degli assistenti Luca Evandri e Simone Teodori e del quarto uomo Cristian Cudini. A gremire gli spalti del «Livio Luzi» sono previste numerose scuole calcio oltre a sportivi, addetti ai lavori e tifosi i quali non faranno mancare il calore dell’Alto Maceratese agli azzurri. L’ingresso è gratuito.