La Cluentina ottiene la terza vittoria consecutiva ai danni del Monteurano Campiglione

145

Approfittando del pareggio ottenuto dal Montecosaro sul campo dell’Appignanese, la Cluentina vince e si porta in solitaria al secondo posto in classifica.

Quella che sono riusciti a mettere in piedi nella nona di campionato gli uomini di mister Bonfigli è una prestazione senza dubbio più convincente rispetto alla precedente trasferta. Al di là del risultato, un 3 a 0 che poco lascia alle recriminazioni degli avversari, ciò che farà certamente piacere a mister Bonfigli è la prova generale dei propri ragazzi, capaci di prevalere anche dal punto di vista del gioco su un Monteurano assai poco pericoloso durante tutto il match.

E’ un vero e proprio lampo quello con cui Magnarelli accende la miccia della contesa. Al 14° l’attaccante biancorosso delizia il pubblico presente con un destro di controbalzo di rara potenza e precisione che si insacca sul sette alla destra di un impotente Diomedi. La carica adrenalinica che ne deriva impiega poco tempo per contagiare il resto della squadra. Al 18° è Cervigni ad avere l’occasione sulla propria testa, ma colpisce centrale consentendo a Diomedi di deviare in angolo. Al 20° è Montironi dalla sinistra a mettere un ottimo pallone in area su cui gli attaccanti non riescono ad arrivare, mentre un minuto dopo lo stesso fa Rapacchiani dalla parte opposta con Sidibe che da due passi colpisce di testa spedendo la palla sul fondo. Al 24° Magnarelli si vede mostrare un giallo dall’arbitro Caponi e, un minuto dopo, la squadra ospite crea la prima occasione da calcio d’angolo con un colpo di testa di Barbabietolini che risulta debole e fuori misura. Trascorrono sei minuti e Rapacchiani, inseritosi in area su assist di Calamita, salta Diomedi e calcia a colpo sicuro verso la porta avversaria. Solo la decisiva opposizione del muro difensivo del Monturano evita il raddoppio dei padroni di casa. La prima vera occasione degli ospiti la crea Berto (tra i più attivi dei suoi) al minuto 38. Serve un intervento a mani aperte di Scoppa per respingere il suo tiro di controbalzo dal vertice destro dell’area. Appena un minuto dopo anche Sidibe finisce sul taccuino dell’arbitro per un fallo commesso su Brini. Da questo momento sino al termine del primo tempo la partita non offre particolari sussulti. I padroni di casa controllano il gioco evitando rischi pur rinunciando negli ultimi istanti a Perfetti che, infortunatosi, viene sostituito con Salciccia.

Al primo della ripresa Berto prova ad impensierire la difesa della Cluentina rientrando sul sinistro e calciando rasoterra, senza tuttavia creare problemi al portiere di casa. E’ il 53° quando la Cluentina reclama un rigore per fallo commesso da Mandolesi nella propria area. Nonostante ricorrano chiaramente gli estremi per concedere lo stesso, l’arbitro opta colpevolmente per la rimessa in favore degli ospiti. Decisamente più influente sull’economia della partita è quello cha capita un minuto dopo. Per un brutto fallo su Cacchiarelli, Monterubbianesi si fa espellere lasciando in 10 i propri compagni per quasi mezz’ora. La Cluentina prova subito ad approfittarne con un gran tiro di Cerquetta neutralizzato da Diomedi, mentre gli ospiti provano a correre ai ripari inserendo Ascenzi per Vallesi. La squadra di Bagalini, tuttavia, fatalmente capitola tra il 64° ed il 65°: prima Sidibe con un tocco ravvicinato e poi Barbabietolini (sfortunato autogol per lui) castigano Diomedi e portano il risultato sul 3 a 0 per la Cluentina. La girandola di cambi seguente ed il giallo a Facciaroni non cambiano l’inerzia della partita. Anzi, è ancora la Cluentina a rendersi pericolosa con un Magnarelli che per intensità e generosità, oltre che per la bellissima segnatura, merita di essere inserito tra i migliori della partita.

C’è tempo solo il tempo per l’ammonizione di Mandolesi prima della fine del match dopo i tre minuti di recupero assegnati dal direttore di gara. Con questo risultato la Cluentina conferma di trovarsi particolarmente a suo agio nel nuovo stadio di casa e continua la propria marcia stagionale.