La Regione Marche eroga i primi contributi alle associazioni sportive dilettantistiche

Giorgia Latini: "Un segnale di rinascita fisica e morale da parte della Regione per la ripresa del mondo dello sport"

120

Mantenuto un impegno concreto – aggiunge Latini – Abbiamo voluto erogare un ristoro economico alle organizzazioni del mondo sportivo marchigiano a fronte della mancata attività, supportando in particolare quante non hanno potuto beneficiare dei contributi riconosciuti dal Governo italiano, anche per il tramite di Sport e Salute SpA e/o dell’Agenzia delle Entrate. Nello stesso tempo vogliamo sostenere la ripartenza, in considerazione dei costi organizzativi affrontati per il rispetto delle linee guida anti Covid”.

Sono 334 le prime associazioni sportive dilettantistiche che riceveranno i contributi per  promuovere e sostenere la ripresa della loro attività in relazione all’emergenza sanitaria COVID-19. La somma stanziata è di circa 800 mila euro.

“Un segnale di rinascita fisica e morale da parte della Regione per la ripresa dello straordinario mondo dello sport dilettantistico marchigianodichiara l’assessore allo Sport Giorgia Latinidopo tanti mesi di sofferenza e restrizioni causati dalla pandemia vogliamo favorire la ripartenza dello sport in ogni sua declinazione e rivolto a tutte le età quale miglior strumento di formazione, aggregazione e benessere psicofisico”.

Beneficiarie del contributo (Misura 11) sono le società e le associazioni sportive dilettantistiche che hanno subito ricadute negative a seguito dell’emergenza pandemica. Le risorse disponibili per questa misura sono 950.000 euro. Di prossima liquidazione sono altre società e associazioni sportive per un numero complessivo di circa 400 organizzazioni destinatarie del contributo.