La Zanzara Ulivello ha punto ancora:”Che emozione vincere, per mia mamma che non c’è più”

233

PROMOZIONE – La Zanzara ha punto ancora e, stavolta, non si è limitata alle valanghe di gol alle quali ci ha abituato.

Matteo Ulivello, con il suo Helvia Recina, ha infatti vinto il campionato ottenendo la promozione in Eccellenza. Un traguardo bellissimo che lo stesso attaccante racconta con un velo di emozione.

Matteo, quanto è stato bello vincere questo campionato così equilibrato? “E’ stata una gioia immensa, un campionato molto faticoso ed equilibrato. E' stato davvero emozionante vincerlo”.

Eravate partiti per vincerlo o vi siete accorti pian piano di poter lottare per la vetta? “L'obbiettivo della società era quello di una salvezza tranquilla, poi si sarebbe visto strada facendo. Ma ho sempre pensato che potessimo fare cose grandi, così come penso anche il resto del gruppo lo pensasse. Poi i risultati sono venuti e ci abbiamo creduto sempre più”.

Come giudichi la tua stagione personale? “Sono molto soddisfatto di quello che ho dato, avrò pure segnato un pò meno ma ho giocato molto per la squadra e aver fatto fare tanti gol è una soddisfazione. In più sono stato orgoglioso di avere indossato tre volte la fascia da capitano”.

All’inizio hai fatto un po’ fatica ma poi ti sei sbloccato. Quant’è importante per te il gol? “Sinceramente non ho fatto mai fatica. Ho fatto delle bellissime prestazioni ma il gol non voleva arrivare. E' ovvio che per me il gol è importantissimo, come per qualsiasi attaccante, ma sono stato sempre tranquillo e concentrato a dare il massimo per la squadra per vincere”.

Ripensando alla scorsa estate, non potevi fare scelta migliore…”Beh, scelta migliore di questa non esiste…”

Qual è stato il vostro segreto? “Credo sia stato il gruppo e volevo anche fare un grande plauso al nostro mister, davvero un grande”.

A chi dedichi questa vittoria? “La dedico a tutta la mia famiglia, compres amia madre Lucia che purtroppo non c’è più…”