Lattanzi al veleno contro Terrenzi: ‘Con queste persone non mi metto neanche a sedere’

82

SANT'ELPIDIO A MARE – “Io con queste persone non mi metto neanche a sedere”. La nuova squadra del sindaco Alessio Terrenzi è fatta (leggi articolo), ma i venti di tempesta al palazzo comunale di Sant’Elpidio a Mare non sono per niente sopiti.

Il vicesindaco Franco Lattanzi è tuttora in carica, ma dall’inizio del nuovo anno non ha preso parte ai lavori della giunta e ora si trova anche voltate le spalle da quella Dc che gli aveva espresso sostegno e solidarietà.

All’annuncio della nomina di Chiara Perini ad assessore in quota al partito dello scudo crociato, poche parole: “Noi non sappiamo niente – spiega il leader dei Democratici e popolari – sappiamo quello che esce sugli organi d’informazione, ma non veniamo informati né coinvolti in nessuna decisione. E’ inutile dire che quello che è accaduto è un fatto di una gravità politica inaudita, siamo scesi a livelli vergognosi, oltre ogni immaginazione”.

Lattanzi, nonostante tutto, non ha intenzione di dimettersi, perché pretende sia il primo cittadino a revocargli l’incarico, ma rimette ogni decisione al suo gruppo. “Come ho detto più di una volta, deve prendersi questa responsabilità, tocca a lui mandarmi via, perché abbiamo vinto le elezioni e stiamo al nostro posto. Stasera comunque ci vedremo con i componenti della lista, abbiamo organizzato un incontro urgente, se visti gli ultimi sviluppi il gruppo riterrà opportune le dimissioni, valuteremo questa opzione”.

Non si è neanche seduto in giunta con i nuovi colleghi assessori, Lattanzi, che però precisa: “Il mio lavoro continuo a farlo, ieri sono stato in comune ed ho preparato delle pratiche insieme al dirigente al bilancio. Sto continuando ad onorare il mio incarico, ma con quelle persone non mi siedo nemmeno”.

Al veleno anche la capogruppo di Forza Italia Jessica Marcozzi: “Il teatrino della politica non smette mai di stupire. Quelli della Dc fino a qualche giorno fa ci chiamavano per chiederci di firmare insieme a loro una mozione di sfiducia al sindaco e ora rientrano soddisfatti in maggioranza. La smettano di parlare di amore per la città: se amano Sant’Elpidio, facciano come il nostro Alberto Valentini, che ha rifiutato l’indennità di presidente del consiglio comunale e svolge il suo incarico gratis. Vediamo chi ha la sua stessa dedizione al paese”.