Latte scaduto, mai buttarlo: usalo così e non te pentirai

Se anche tu butti il latte scaduto stai facendo un grave errore, questo scarto potrebbe essere davvero prezioso!

A chi non capita di ritrovarsi con una confezione di latte scaduta nel frigo, magari dopo qualche giorno di assenza da casa. Trovarsi con questo alimento nel frigo potrebbe sembrare un fastidio da cui doverci liberare immediatamente, ma la realtà non è questa qui, potremmo infatti aver trovato un prezioso alleato, scopriamo come sfruttare al meglio questo prodotto apparentemente inutile per trasformarlo in una risorsa preziosa!

Latte scadutio non buttarlo
Latte (foto pixabay)

Latte scaduto? Da Fertilizzante a maschera per il viso, ecco i tantissimi benefici di questo prodotto, non lo butterei più!

Per gli amanti dell’orto e delle piante il latte scaduto può essere una vera risorsa, per fare di questo prodotto un valido fertilizzante naturale basterà diluirlo con dell’acqua e otterremo un concime ricco di vitamine e sali minerali che favoriranno la crescita rigogliosa delle nostre piante. In questo modo, daremo una seconda vita al latte scaduto e contribuiremo a ridurre gli sprechi.

Latte scadutio non buttarlo
Latte (foto pixabay)

Un altro utilizzo di questa bevanda riguarda la pulizia degli oggetti in pelle come borse, scarpe e divani, il latte si rivela un’ottima alternativa all’acqua, che invece potrebbe danneggiarli. Imbevendo un panno nel latte e passandolo sulla superficie interessata, otterremo risultati sorprendenti, rimuovendo macchie e sporco senza rovinare il materiale. Inoltre, il latte può essere utilizzato anche per rimuovere macchie ostinate dagli indumenti, basterà immergere i capi in una soluzione di acqua e latte per tutta la notte e, nel caso di macchie particolarmente difficili, come quelle di vino, è possibile aumentare l’efficacia riscaldando il latte prima di applicarlo sulla zona interessata.

Anche l’argenteria, che spesso tende a ossidarsi con il tempo, può tornare a brillare grazie all’utilizzo del latte scaduto. Miscelando il latte con del succo di limone e facendo bollire il composto, otterremo un detergente naturale e delicato, ideale per pulire e far risplendere gli oggetti d’argento. Dopo aver fatto raffreddare il composto, basta applicarlo con un panno morbido e poi risciacquare e lucidare con un panno di lana.

Latte scadutio non buttarlo
Latte (foto pixabay)

Infine, il latte scaduto è anche un ottimo alleato per la cura della nostra pelle. Fin dall’antichità, infatti, era noto per le sue proprietà lenitive e decongestionanti, e gli antichi non sbagliavano affatto! Imbevendo dischetti di cotone nel latte freddo e applicandoli sulla zona da trattare, si ridurranno gonfiori e inestetismi e la vostra pelle ritornerà vigorosa e splendente.

Probabilmente non avrete mai abbastanza latte scaduto da utilizzare per fare un glorioso bagno rinvigorente alla Cleopatra, ma la vostra bottiglia non consumata in frigorifero potrà comunque essere importante, basta utilizzarla nel modo corretto.