L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

sabato, 04 luglio 2020

Dove aprire un negozio

LAVORO -  Stai pensando di lanciarti nel mondo dell’imprenditoria e vuoi sapere dove aprire un negozio nella tua città?

Ottima domanda, poiché l’ubicazione del proprio locale è di fondamentale importanza per avviare un’attività. Scegliere la giusta location può determinare il successo o al contrario il tracollo di un’attività, quindi bisogna agire con estrema cautela. È opportuno innanzitutto fare studi di settore per raccogliere dati preziosi per stilare un business plan. Bisogna inoltre considerare una serie di fattori e variabili che analizziamo in questo articolo, per capire dove aprire un negozio con cognizione di causa e con le giuste conoscenze.

Dove aprire un negozio: scegliere con intelligenza un punto strategico

Potresti pensate che un negozio al centro, magari con una vetrina ad angolo, sia l’ubicazione ideale. Sicuramente puoi contare su una grande visibilità, ma devi considerare altri aspetti non immediatamente visibili ma di primaria importanza. Innanzitutto al centro i costi per la gestione di un locale sono molto alti, quindi bisogna valutare una serie di spese difficilmente gestibili per un’attività che sta muovendo i primi passi. Inoltre c’è molta più concorrenza ed è difficile distinguersi dai “competitor”, se non abbassando sensibilmente i costi. Si tratterebbe però di una mossa strategica inutile se non addirittura dannosa, poiché i profitti sarebbero pressoché nulli.

In alternativa si può scegliere anche una zona più periferica e dislocata dal centro, riducendo i costi iniziali. Se nella zona non ci sono diretti “competitor” puoi conquistare un mercato potenzialmente vergine ed acquisire molti clienti. Se ad esempio in zona non ci sono agenzie turistiche potresti essere il punto di riferimento per gli abitanti della zona. Se invece ce ne sono già 2 o 3, ti consiglio di scegliere un’altra zona oppure di puntare su un’altra attività.

Il parcheggio

Molti imprenditori spesso sottovalutano un aspetto molto importante: il parcheggio. La tua attività può risultare perfetta in tutti gli aspetti: è molto gradevole esteticamente, ben strutturata, con merce di ottima qualità e con prezzi competitivi. Tutto molto bello, ma c’è un problema: manca il parcheggio. Dopo una giornata al lavoro i clienti non amano perdere troppo tempo alla ricerca di un parcheggio, né tanto meno intendono rischiare una multa perché hanno parcheggiato in divieto di sosta. Valuta quindi se c’è la possibilità di creare un parcheggio per accogliere i tuoi clienti. Se la tua attività sorge in una zona congestionata informati se ci sono parcheggi a pagamento o gratuiti nell’area circostante. Questo aspetto può decretare il successo o l’insuccesso della tua attività.

Valuta il tuo target di riferimento

La scelta della location dipende anche dal tuo target di riferimento. Un negozio di abbigliamento “young” o “teen” ad esempio potrebbe funzionare se fosse posizionato in prossimità di una scuola, o comunque in un’area facilmente raggiungibile anche a piedi. Non avrebbe molto senso collocare questo negozio in un luogo raggiungibile esclusivamente con l’auto, oppure in un’area dove ci sono uffici ed aziende. Il target di riferimento per questa tipologia di negozio sarebbe composto da ragazzini che probabilmente non hanno neanche la patente, quindi devono avere la possibilità di raggiungere il negozio facilmente anche a piedi.

Gli studi strategici per aprire un negozio

Come anticipato precedentemente bisogna svolgere determinati studi di settore per individuare la location migliore per la tua attività. Devi fare innanzitutto degli studi sul posto analizzando diversi aspetti come luoghi di ritrovo, traffico di mezzi e persone, presenza di scuole ed uffici, parcheggi, attrazioni turistiche ecc. L’analisi di questi fattori può aiutarti nella scelta dell’ubicazione della tua attività.

Bisogna poi svolgere studi sulla popolazione del luogo con riferimento all’età, al sesso, alla demografia ecc. In un luogo abitato soprattutto da persone anziane ad esempio non ha senso aprire un negozio di giocattoli. Allo stesso modo aprire un sexy-shop in un quartiere popolato soprattutto da famiglie non sembra un’idea brillante.

Ricordati infine che un negozio per avere successo deve avere un’organizzazione eccellente del software gestione magazzino, per coordinare nel migliore dei modi le vendite ed ottimizzare i consumi.

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.