Lutto a Porto Recanati, il piccolo Oceano non ce l’ha fatta

200

Appena pochi giorni fa la famiglia aveva lanciato una raccolta fondi per donare al piccolo e ad altri bambini con disabilità una speranza ed un futuro.

I genitori, papà Francesco Rogani e la mamma Azzurra, lanciando la campagna avevano raccontato i difficili momenti della nascita di Oceano, “ …. tutto andava bene… poche ore dopo ha avuto un improvviso arresto cardiocircolatorio che gli ha causato danni neurologici importanti. Oggi Oceano ha difficoltà respiratorie per cui viene monitorato h 24, difficoltà motorie importanti, non ha recuperato la suzione (mangia attraverso la peg, un tubicino collegato allo stomaco), ha un ritardo visivo, riflessi molto ritardati… è bellissimo, sorride…”.

I funerali del piccolo Oceano giovedì 27 alle 10 nella chiesa di San Giovanni.

Nel manifesto funebre la famiglia esprime il desiderio di non ricevere fiori ma adoperarsi in opere di bene.

Oceano olltre i genitori lascia il fratello più grande, Francesco.