Macerata, anziana trovata morta a Natale: la vittima aveva chiamato un Centro Antiviolenza

Rosina Cassetti aveva fissato un appuntamento per martedì prossimo con un legale

173

Rosina Cassetti, la donna di 78 anni trovata morta in casa a Montecassiano la sera della vigilia di Natale e per la quale la Procura di Macerata sta procedendo per omicidio, aveva preso contatto con il Centro Antiviolenza “Sos donna”. Secondo il racconto dei familiari che abitano con lei (marito, figlia e nipote), la morte sarebbe avvenuta durante una rapina.

Rosina Cassetti aveva fissato un appuntamento per martedì prossimo con un legale.

La ricostruzione dei familiari Secondo loro un uomo sarebbe entrato in casa, forse dopo aver scavalcato la recinzione e senza forzare il cancello, colpendo la figlia e poi l’avrebbe immobilizzata. Poi avrebbe bloccato il padre nel bagno.

A liberare i due il nipote della vittima, tornato a casa. Sempre secondo la versione fornita ai carabinieri, in casa mancherebbero un migliaio di euro in contanti. I vicini non si sarebbero accorti della rapina e i due grossi cani della famiglia non avrebbero abbaiato.