L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

martedì, 15 ottobre 2019

A piedi nella notte, torna il tradizionale pellegrinaggio alla Madonna dell'Ambro

SARNANO - Edizione numero 30 per il tradizionale Pellegrinaggio notturno a piedi alla Madonna dell'Ambro.

Sabato 3 agosto alle ore 22,30 tantissime persone, soprattutti giovani e famiglie, si ritrovano in piazza Perfetti a Sarnano, e tutti insieme, dopo la celebrazione della Santa Messa nella chiesa di San Francesco, partono per raggiungere il Santuario. Un viaggio a piedi nella notte dove si susseguono canti, preghiere e riflessioni. Alle 6,30 è previsto l'arrivo al Santuario. 

Quest'anno il pellegrinaggio è dedicato al tema della condivisione. “Se vuoi andare veloce, cammina da solo. Se vuoi arrivare lontano, cammina con gli altri - scrive Padre Moreno del “Comitato Pellegrinaggio – Madonna dell’Ambro” -.  Questo proverbio africano ha aiutato Papa Francesco a parlare ai giovani nell’ultima esortazione apostolica Christus Vivit. Intraprendere un percorso con i nostri fratelli significa imparare ad “uscire da se stessi per cercare il bene degli altri, fino a dare la vita”. Abbiamo voluto che questo diventasse il motto per il pellegrinaggio di quest’anno, giunto ormai alla 30° edizione, per lanciare un messaggio molto chiaro: nel cammino della vita non possiamo pensare di andare avanti da soli! È vero, a volte camminare a fianco ai fratelli può costare un po’ di fatica: forse in alcuni momenti siamo chiamati ad accelerare il passo, nonostante la fatica e la stanchezza; oppure dobbiamo rallentare per aspettare altri che sono rimasti un po’ indietro. Ma la gioia di condividere e donarsi non ha prezzo. Purtroppo oggi siamo spesso vittime di una grande tentazione: quella del fai da te. Fai da te che fai prima e fai meglio..e sei libero. Vai al pellegrinaggio e tutti camminano piano? Nessun problema: li aspetterò al loro arrivo. In famiglia non sono compreso? Va bene.. tornerò dai miei genitori, o cercherò qualcuno che mi capisca meglio. Nel posto di lavoro o nella comunità non mi ascoltano mai? Se non posso lasciare rimango, ma chiudo le relazioni.  … e così via, di esempi del genere ne potremmo trovare tantissimi. Ma tutte queste scelte che appartengono, come direbbe papa Francesco, alla cultura del provvisorio, non fanno altro che rendere la nostra società un insieme di individui soli, piuttosto che una comunità. Credo che percorrere questo pezzo di vita insieme durante il pellegrinaggio sia un’esperienza assolutamente formativa, e necessaria, per smascherare l’inganno di tutti coloro che credono che valga la pena interrompere dei rapporti, per perseguire una finta libertà. Tutti abbiamo bisogno di crescere sotto questo aspetto, perché tutti siamo figli di questa società, che vuole essere più libera, ma diventa invece schiava dei propri capricci. L’unica vera libertà, che nessuno al mondo ci potrà mai togliere, è quella di amare! Per questo vogliamo camminare ancora, senza stancarci, verso la meta più importante, più bella ma anche più impegnativa: lo stare insieme! “Se vuoi arrivare lontano, cammina con gli altri”, e la vita è un cammino continuo!! Allora forza! Prepariamo il cuore prima del fisico...Buon cammino!!!

IL PERCORSO: Sarnano, Mazzanti, Bivio Garulla con ristoro offerto dal Gruppo Alpini di Sarnano e Amandola,Casa Innamorati, Bivio Montefortino con sosta. E' previsto il servizio navetta per il rientro a Sarnano.

 

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.