Capitan Faisca suona la carica per il derby con l’Ancona

79

LEGA PRO – È l'ora del derby, una gara sui generis. E a parlare, per la Maceratese è il carismatico capitano Vasco Faisca.

Quali i derby del passato che ricorda? "Per la verità con la maglia dell'Ascoli non ho mai affrontato l'Ancona per differenze di categoria. Però di gare "elettriche" ne ho disputate, e vinte anche, tante. Ricordo partite toste come Ascoli contro Ternana, Teramo Pescara, a Vicenza contro Verona o Padova. Sono partite particolari…".

Un passo indietro, si avverte ancora l'euforia del post gara con il Pontedera? "Non la definirei euforia. Siamo stati contenti per i 3 punti in casa che sono arrivati, ma 24 ore dopo l'evento si torna in riga e si pensa alla prossima partita. Mai addormentarsi sulle gioie che possono derivare da un confronto. Bisogna stare sempre sul… pezzo (Faisca ruba il gergo del giornalista, ndr) e pensare all'avversaria che c'è dopo. Ma è indubbio che la vittoria sui pisani è stata importante per aver accresciuto la nostra autostima. Siamo più consapevoli dei nostri mezzi. Questo sì".

Quali sono le armi per battere l'Ancona? "Non ci sono ricette particolari. La Maceratese deve giocare come sa. Grande attenzione in ogni momento della contesa, difesa ermetica (con uno come Vasco questo è certo, ndr) e cercare di far male nelle ripartenze".

C'è il derby ma non bisogna dimenticare neanche il dopo. Vale a dire il recupero con il Savona alle 15.00 di mercoledì 14 ottobre e l'altra gara interna con il Teramo della domenica successiva, alle 14.30? "È vero, perché la nostra, come tante altre società, non dispone di una rosa da Champions League e, poiché in ogni gara si dà tutto, disputarne tre in una settimana può diventare un problema. Ma il mister sa il fatto suo e potrebbe anche progettare un po' di turn over. Vedremo".

Cosa chiede ai tifosi biancorossi per il derby di Ancona? "Sono tanti anni che la Maceratese non vive derby con certe realtà calcistiche. Quindi chiedo ai tifosi di venire a sostenerci in massa".

Sarà Antonio Eros Lacagnina di Caltanissetta l'arbitro del derby in programma sabato prossimo alle 20.30 al Del Conero di Ancona. Verrà coadiuvato da Paolo Bernabei di Tivoli e da Pasquale Capaldo di Napoli.