La Maceratese non trova il gol A Prato finisce 0-0

89

MACERATA – La Maceratese parte molto bene a Prato, colpisce una traversa con Buonaiuto e sfiora il vantaggio anche con un missile di D'Anna terminato fuori di un soffio, ma questa volta l'undici biancorosso non riesce a passare.

E  deve accontentarsi della spartizione della posta. Contro i toscani, infatti, la gara finisce 0 a 0 e per una notte, almeno fino al verdetto di domani, in testa alla classifica, ad un punto sulla Spal.

LA CRONACA Al 5' Buonaiuto si sgancia bene, penetra in area e cerca di scaricare sull'accentrato e libero Fioretti, ma un difensore si frappone e la palla s'inalbera e schizza sulla parte superiore della traversa.   Al 22' Forte di pugno innesca il contropiede di Kouko il cui ultimo passaggio è però impreciso. Un minuto dopo Carotti di forza per la conclusione finale di D'Anna il quale, dalla parte destra dell'area, sgancia un missile di collo esterno con traiettoria leggermente divergente che non centra lo specchio per un soffio. Al 38' punizione dai 22 metri per fallo su Buonaiuto che lo stesso esterno calcia con perizia. La palla sfiora il sette. Il primo tempo si chiude sul nulla di fatto e senza recupero.

Il secondo tempo inizia senza acuti. Fase di studio delle due contendenti nei primi minuti.  Al 21' punizione dai 18 metri per il Prato per fallo di Foglia: Chiricò impegna severamente Forte. Poi la Maceratese si rifugia in corner. Al 41' Bucchi gioca la carta Massimo Ganci che sostituisce Fioretti. Il bomber originario di Milano si muove bene a distanza di dieci gare dalla sua ultima apparizione contro la Lupa Roma.

Al 43' entra anche Gomes per lo stanco Chiricò.

Dopo tre minuti e mezzo di recupero l'arbitro dice che può bastare: 0-0 al Lungobisenzio. Maceratese, pur senza vittoria, in testa da sola per 24 ore con un punto di vantaggio sulla Spal 2013.

Il diesse Spadoni: "Stavolta siamo stati meno concreti. Dopo la partita con la Pistoiese ci avevano etichettato come eccezionalmente concreti, avendo sfruttato tutte le occasioni create, stavolta non si può dire lo stesso della Maceratese, che ha sicuramente raccolto molto meno di quanto seminato".

PRATO-MACERATESE 0-0

PRATO: Rossi, Ghidotti, Grifoni, Cavagna (Cap.), Ghinassi, Boni, Chiricò (43' st Gomes), Serrotti (35' st Gaiola), Kouame (15' st Knudsen), Capello, Corvesi (A disp. Bardini, Benedetti, Gabbianelli, Ogunseye, Cela) All. De Petrillo

MACERATESE: Forte, Imparato, Karkalis, Carotti, Altobelli (24' st Clemente), Faisca (Cap.), D'Anna (29' st Orlando), Foglia, Fioretti (41' st Fioretti), Kouko, Buonaiuto (A disp. Di Vincenzo, Massei, Djibo, Alimi, Sarr, Belkaid) All. Bucchi

Arb.: Andrea Tardino di Milano (Andrea Bologna di Mantova-Andrea Zingrillo di Seregno)

Note: ammoniti: Kouko, Cavagna e Faisca, angoli 4-6 ; spettatori della Maceratese 100 circa;

rec. 0'+3'.

Prima di iniziare è stato osservato un minuto di raccoglimento per ricordare la strage di Parigi.