Magi è contento ma fa il pompiere:”Il campionato è ancora lungo”

136

SERIE D – Raggiunto telefonicamente sulla via del ritorno, mentre nel maceratese nevica e sull'autostrada piove, Giuseppe Magi è contento ma non si scompone.

Il timoniere, giustamente, tiene il piede sul pedale del freno. "Abbiamo affrontato una squadra che aveva bisogno di punti e che, come tutte le altre che affrontano la Maceratese, moltiplicano l'impegno per tentare di batterci – analizza il trainer – come conferma il loro gol nato su una nostra distrazione su palla inattiva in avvio. Poi, però, ci siamo ripresi alla grande mettendo a segno tre reti in pochi minuti, controllando la situazione anche nella ripresa, quando potevamo anche rimpinguare il vantaggio con D'Antoni e Kouko e chiudendo il confronto con la prima rete di Tortelli che ho fatto entrare nel finale. Abbiamo superato un bello scoglio con un risultato che non fa una grinza".

Ferri-Marini? "L'ho lasciato in panchina perché non era in formissima e perché per le sue caratteristiche poteva soffrire sul fondo del Cannarsa. Del resto con Villanova e Bartolini ho l'opportunità di ruotare gli effettivi senza diminuire il nostro potenziale offensivo. È stata una scelta tattica che mi ha permesso di testare dal primo minuto Villanova, che ho visto bene in settimana, e che ci ha ripagati con la sua prima rete con la maglia della Maceratese. L'ho poi sostituito perché non ha nelle gambe i 90 minuti. Bravo e rapido anche Tortelli in occasione del quarto gol che abbiamo realizzato dopo averne falliti altri tre. Ma va bene così. Torniamo a casa contenti".

Cosa cambia dopo la sconfitta della Samb a Fano? "Direi proprio niente. Il torneo è ancora lungo e noi dobbiamo guardare solo in casa nostra. Analizziamo i risultati degli altri quando abbiamo terminato la nostra partita, ma ciò che è importante è il lavoro che svolgiamo in settimana. Quando prepari bene l'impegno che ti attende i risultati arrivano. Da martedì penseremo alla Jesina con la consueta tabella del training".

Se ci fosse la neve? "Avremo qualche problema in più per gli impianti, ma non drammatizziamo. Sono i suoi tempi".