Marche, verso un’altra settimana di zona gialla

124

Sarà un’altra settimana di zona gialla quella in arrivo dal prossimo lunedì 31 maggio.


L’ufficializzazione arriverà soltanto venerdì 28 ma le Marche rimarranno in giallo mentre da lunedì 31 entreranno in zona bianca Molise, Sardegna e Friuli Venezia Giulia.

La zona bianca permette aperture di attività ancora chiuse come le piscine e i centri termali, nonchél’abolizione del coprifuoco.

Ma le Marche, nonostante un miglioramento generale della situazione sia come numeri di casi che di occupazione dei posti letto negli ospedali (scesa al 16% per quanto riguarda le terapie intensive e all’11% per i reparti ordinari), non rientrano ancora nei parametri per la zona bianca, che richiedono un numero di nuovi casi settimanali non superiori – e per tre settimane consecutive – a 50 ogni 100.000 abitanti: per la nostra Regione, che ha circa un milione e mezzo di abitanti, significa 750 ogni report settimanale.

Nella settimana in corso si è a 829.

Se la situazione non peggiorerà e verrà confermato l’attuale trend, da lunedì 7 giugno potranno entrare in zona bianca Umbria, Veneto, Liguria e Abruzzo, dal 14 Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte, Puglia e provincia autonoma di Trento.

Le Marche, soltanto il 21 giugno.