Mascherine non a norma, maxi sequestro della Guardia di Finanza

50

FALCONARA MARITTIMA – La Guardia di Finanza di Falconara Marittima sta effettuando sequestri di oltre mezzo milione di mascherine non a norma in 31 province di dieci regioni italiane.

Si tratta del completamento dell'esecuzione di un provvedimento di sequestro preventivo emesso dal gip del Tribunale di Ancona, su richiesta della Procura dopo la scoperta in un deposito a Camerata Picena di 227.150 mascherine chirurgiche, provenienti dall'Ungheria, pronte per essere immesse in commercio.

I dispositivi erano accompagnati da attestazioni recanti la marcatura "Ce", cioè rispondenti alle previsioni della normativa comunitaria, rilasciate però da un ente certificatore cinese che non rientra tra quelli autorizzati a verificare e attestare la conformità del prodotto. Sono in tutto 581.550 le mascherine irregolari.

Nel deposito lavoravano 3 operai senza contratto. Denunciato per frode in commercio il titolare.