Merce non era contraffatta, dissequestrati 50mila capi

Cadono accuse nei confronti dell'imprenditore Giovanni Merchiori

90

Sono stati dissequestrati gli oltre 50mila accessori e capi d’abbigliamento a marchio Andrew Charles bloccato la scorsa primavera nell’ambito di un’inchiesta della guardia di finanza di Torino che aveva portato ad indagare per contraffazione Giovanni Merchiori, amministratore della City Denim. Le indagini hanno invece dimostrato che la merce era originale e che era stata prodotta nelle quantità commissionate da In Moda, società licenziataria del marchio.

L’amministratore di quest’ultima, Matteo Armillotta, ha quindi rimesso la querela e il pubblico ministero ha disposto il dissequestro e chiesto l’archiviazione dell’inchiesta.

A rendere noto l’epilogo della vicenda giudiziaria è l’avvocato Fausto Teti, legale dell’imprenditore incensurato Giovanni Merchiori. In seguito agli accertamenti sui capi d’abbigliamento, In Moda si è accordata con City Denim per il ritiro di tutta la merce dissequestrata, ai fini della sua commercializzazione. Le due società si sono inoltre accordate sul pagamento degli ordini della merce.