Morgese:”Anno importante, nonostante le difficoltà. Sono cresciuto molto”

219

PROMOZIONE – Il Potenza Picena, nella stagione appena trascorsa, ha puntato molto sui giovani e, all’ultima giornata, ha saputo conquistare la salvezza diretta senza passare per i play out.

Tra i giovani giallorossi, in prestito dalla Civitanovese, c’era anche Erasmo Morgese, attaccante classe 1996.

“Il primo anno nel campionato di Promozione lo reputo molto importante – esordisce Morgese – anche se l’inizio non è stato affatto facile. Provenendo da una juniores nazionale e avendo assaggiato la serie D a Civitanova con mister Gabbiadini, non pensavo di incontrare così tante difficoltà. Invece il primo impatto è stato devastante, ho dovuto ambientarmi presto essendo arrivato a Potenza a sole due settimane dall’inizio del torneo, trovando anche il gol in Coppa Italia contro il Loreto. In generale, a livello personale, potevo sicuramente fare qualcosa di più, ma in ogni caso mi accontento perché è stata un’annata complicata. Siamo passati attraverso tre cambi di allenatori, incontrando tantissime difficoltà che fortunatamente abbiamo superato, ottenendo nel finale un’importante salvezza diretta. A Potenza mi sono trovato bene, c’era un grande gruppo con gli over che hanno dato una grossa mano a noi giovani. Il primo anno in promozione mi ha fatto crescere molto, riuscendo anche a togliermi qualche soddisfazione come il gol di tacco a Natali in casa contro il San Marco Servigliano. Sul minutaggio devo dire che sono quasi sempre stato utilizzato, o da titolare o a gara in corso e se, qualche volta, non ho giocato, è perché probabilmente in settimana non ho dimostrato di meritarlo. Sul futuro ancora non so nulla, intanto sono staot richiamato dalla Civitanovese per il torneo Carlini-Orselli e, essendo di proprietà rossoblu, la mia speranza ed obiettivo è quello di vestire quella maglia in serie D il prossimo anno, sempre che le difficoltà societarie si risolvano. Se poi questo non accadrà, valuterò eventuali alternative. Sicuramente, al Potenza Picena, è stata un’annata che mi ha fatto crescere molto”.