Morresi, l’addio più sofferto:”Dura lasciare la passione di una vita, ma in futuro…”

169

TERZA CATEGORIA – Ha lasciato il calcio con un gol e un assist, soffrendo tantisismo per una decisione purtroppo forzata.

Gianluca Morresi, attaccante del Real Montecò, ha detto basta con i campi di calcio ma non nasconde la sua sofferenza.

Gianluca, quanto è dura dire addio dopo così tanti anni? " E’ dura lasciare la cosa più bella che fai da quando hai 6 anni e quindi che fa parte di te. Inoltre sono ancora giovane, avrei potuto giocare ancora un bel pò di anni ma l'ernia del disco mi tormenta da un anno e mi ha limitato moltissimo. Non riesco nemmeno a stare seduto, da qui la decisione di smettere. Ma se in un futuro prossimo dovessi guarire, allora non esiterei a indossare di nuovo gli scarpini”.

Qual è il ricordo più bello che hai di questi anni? “Il gol al 96esimo in finale play off con tanto di promozione ed il campionato vinto con la Vis Civitanova con mister Perini. Poi, sicuramente, i tanti anni trascorsi nelle giovanili”.

Qual è, invece, il ricordo più brutto? “I tanti, troppi infortuni che ho avuto nella mia carriera. Veramente troppi: avrei dovuto lasciare da un pezzo ma mi piace troppo questo gioco”.

Cosa ti ha lasciato il calcio dopo tanti sacrifici? “Tanti amici, il modo di essere e il rispetto. Tante gioie e dolori, ma tutto sommato credo che il calcio sia stato positivo per me”.

Hai qualche rimpianto o pensi di aver raggiunto il massimo? “Ho il rimpianto di non essermi impegnato a fondo quando dovevo farlo, a 18-19 anni…”.

Pensi di restare nel mondo del calcio con altri ruoli? Se sì, quale ti piacerebbe ricoprire? “Ora no, spero un giorno di guarire e tornare a giocare”.

Quale messaggio ti senti di lanciare ai giovani che sono agli inizi o nel pieno della loro carriera? “Ai giovani dico di impegnarsi e di non buttare via i migliori anni, perche' non ti li ridà mai indietro nessuno”.

Cosa è stato per te il calcio e viceversa? “Il calcio è la cosa più bella, io purtroppo sono stato troppo poco per questo sport”.