Nubifragio a Porto Sant’Elpidio: vie e sottopassi allagati. Il sindaco:’Pomeriggio triste’

202

PORTO SANT'ELPIDIO – Un violento nubifragio si è abbattuto su Porto Sant'Elpidio intorno alle 13 di oggi: vie, garage, attività e sottopassi allegati. 

'Una mole d'acqua fuori dall'ordinario – ha detto il sindaco della città, Nazareno Franchellucci – Tutti i mezzi di soccorso, dai  volontari della protezione civile agli agenti della polizia municipale sono al lavoro per ripristinare la sistuazione".

Notevoli i disagi alla circolazione, ma anche danni a chi si è trovato la propria attività allagata. In via XX Settembre è saltato anche un pezzo di asfalto al centro della carreggiata.

"È stato un triste pomeriggio per la nostra città ed ore difficili per tanti concittadini – ha detto il sindaco – che in pochi minuti hanno trovato la loro casa e le loro attività allagate. Quando si vedono certe cose al termine dell'evento meteo, strade che si aprono in alcuni punti, marciapiedi che si alzano, tombini che buttano fuori l'acqua, la diagnosi è evidente: la rete fognaria non è stata in grado di intercettare tutte le acque piovane. Uno storico problema per questa zona della faleriense dove la tanta acqua proveniente da via xx settembre, quando ci sono questi fenomeni, si riversa in maniera eccessiva sulla zona est, creando questi enormi problemi. Un progetto risolutivo esiste, ma i milioni di euro per farlo hanno impedito alla mia precedente amministrazione di metterere mano alla risoluzione definitiva. Piccoli interventi in alcune zone ad est sono stati fatti, hanno attenuato, ma chiaramente non erano la risoluzione. Ed ora? Ora da lunedì in accordo con il vettore si eseguiranno delle video ispezioni per controllare se ci sono state delle problematicità ulteriori. Dopo di che convocherò un tavolo con tutti i soggetti coinvolti e l'ufficio tecnico, per avviare una rapida progettazione che, anche in più step, ci permetta di risolvere definitivamente questa criticità strutturale. Per ora ringrazio i vigili del fuoco, la protezione civile ed i dipendenti dell'ufficio tecnico ancora in servizio per ripristinare la situazione".