Omicidio Pamela Mastropietro: la Procura chiede la conferma dell’ergastolo per Oshegale

210

È in corso il processo d’appello in Corte d’assise nei confronti di Innocent Oseghale, autore il 30 gennaio del 2018 dell’efferato omicidio della 18enne romana Pamela Mastropietro

Il procuratore generale di Ancona, Sergio Sottani, ha chiesto la conferma della condanna emessa in primo grado a carico del 31enne nigeriano, condannato all’ergastolo.

Oseghale, unico imputato per l’uccisione di Pamela Mastropietro, ha ripetutamente dichiarato di non aver ucciso la ragazza, la quale sarebbe invece deceduta a causa di un’overdose di eroina: a quel punto egli ne avrebbe fatto a pezzi il cadavere, poi chiuso in due valigie rinvenute l’indomani a Pollenza.