“Operazione Bistrot”, sgominata banda di spacciatori: otto arresti

Sequestrati 6,5 chili di hashish, 110 grammi di cocaina, 160 di marijuana e 21mila euro in contanti

172

Operazione “Bistrot”, i Carabinieri scoprono una banda di spacciatori operanti nel centro Italia. Dalle prime luci dell’alba di oggi, infatti, il Comando Provinciale di Ancona sta dando esecuzione a 15 misure cautelari a persone indagate per reati che vanno dallo spaccio di sostanze stupefacenti, all’estorsione e all’auto-riciclaggio.

L’operazione vede il dispiegamento di un dispositivo di circa 100 uomini dell’Arma territoriale, supportati dai Carabinieri del nucleo cinofili e da un velivolo del nucleo elicotteri di Pescara, interessa le province di Ancona, Macerata, Forlì-Cesena e Rimini.

L’indagine, condotta dalla Tenenza Carabinieri di Falconara Marittima, è stata avviata nell’ottobre del 2019 in seguito all’arresto di un cittadino di origini marocchine, e ha evidenziato l’esistenza di un’articolata rete di spacciatori operante tra le quattro province con il coinvolgimento complessivo di circa 40 persone, per oltre 400 capi di imputazione, tra italiani e nord africani quasi tutti residenti in zona, dediti al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti quali hashish e cocaina.

Nel corso della prolungata attività investigativa sono stati eseguiti 8 arresti in flagranza di reato e sequestrato un quantitativo complessivo di sostanza stupefacente pari a 6,5 kg di hashish, 110 grammi di cocaina e 160 di marijuana, unitamente ad 21mila euro in denaro contante, ritenuto provento dell’attività illecita. Ulteriori perquisizioni saranno svolte nelle prossime ore.

Nello specifico, sono stati portati in carcere C.E.M,37enne marocchino residente ad Ancona, E.A.M., 35enne marocchino residente a Cesena, H.K., 29enne tunisino di Polverigi e G.F., 27enne albanese di Ancona. Agli arresti domiciliari sono finiti P.J., 31enne di Ancona residente a Polverigi, C.C., 25enne di Ancona, F.M., 30enne di Jesi che vive ad Ancona,S.M., 30enne di Ancona residente a Sirolo, F.M.,47enne di Ancona, P.P.A., 39enne di Ancona, S.A., 25enne di Ancona, M.A., 58enne di Ancona, e M.P., 42enne di Loreto residente ad Osimo. Per S.F.,26enne di Ancona residente a Camerano, e B.C., 26enne di Camerino che vive a Numana, è scattato l’obbligo di dimora nel comune di residenza.